02, Febbraio, 2023

Palestra, i presidenti delle società sportive chiedono al consiglio di superare i contrasti

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

“Quanto prima si passi ai fatti trovando un accordo con la Provincia per l’utilizzo dei Fondi non spesi”

I presidenti di quattro società di basket e minibasket, due di calcio a 5, una di pattinaggio a rotelle ed una di ginnastica AFA (Sport per tutti), riuniti in un Comitato, ribadiscono e sostengono la necessità della realizzazione di una palestra nella zona attigua al Palagalli. Una struttura con caratteristiche moderne, ecosostenibili e fruibile nel pomeriggio per la pratica sportiva al coperto.

"Nel Consiglio comunale di venerdì 30 ottobre scorso è stata approvata una mozione fondamentale per le società sportive di S.Giovanni – spiega il Comitato – il cui contenuto richiama la convenzione sottoscritta dal Comune e dalla Provincia di Arezzo nel 2015, con oggetto la realizzazione del tanto atteso impianto dove accogliere le scuole superiori cittadine, ed al contempo offrire una risposta seria e moderna alle Associazioni Sportive Valdarnesi. Auspichiamo che la Provincia di Arezzo, coerentemente agli impegni presi nel 2015, mantenga il contributo a suo tempo concesso, tutt’ora disponibile nel bilancio comunale del 2020 tra gli avanzi di amministrazione, destinato espressamente al cofinanziamento di quest’opera. Nessuna utilità per le attività sportive della vallata potrà apportare una mini palestra, magari provvisoria, costruita in seno al Polo Scolastico, nel terreno di proprietà della Provincia".

"Sarebbe più opportuno concordare col Comune di San Giovanni  i termini di una “convenzione” che superi quella del 2015 per la realizzazione del nuovo impianto che dia risposte alle necessità anche delle nostre attività sportive. Ciò consentirebbe che nelle ore pomeridiane venga messo a disposizione delle società che praticano sport al coperto, e che oggi sono in seria difficoltà in quanto costrette ad accettare orari risicati se non anche ad “emigrare” nei comuni limitrofi. Volendo comprendere i termini del problema, è ormai accertato, che le disponibilità in bilancio comunale sopra dette non sono sufficienti a costruire una palestra che risponda ai dettami dei regolamenti federali per la pratica delle singole discipline sportive. Una scelta ”al ribasso” risponderebbe ai bisogni delle sole scuole ma mortificherebbe la passione e l’iniziativa sportiva di una città intera che chiede da tempo risposte di più ampia veduta e respiro".

"Ne deriva, quindi, l’esigenza di dar corso ad un’iniziativa per reperire un ulteriore apporto finanziario adeguato al progetto urbanistico della “Cittadella Sportiva” già evocata in Consiglio Comunale dal Sindaco Valentina Vadi. Esistono già dei progetti, delle proposte ufficiali di Partenariato, da sviluppare e concludere: la Palestra che serve davvero non ammette soluzioni inadeguate. Venendo all’analisi di contesto, va considerato che nella nostra città fra gli sport al coperto il più rilevante è la Pallacanestro, seguita dalle altre discipline. I presidenti osservano che nel Centro di Aggregazione & Sport di via Bolzano, unendo le forze, il basket sta riuscendo a mantenere un livello tecnico alto con l’A2 e la B femminile ed importante resta il settore giovanile ed il minibasket. Il Calcio a 5 è lo sport che incontra più difficoltà, ma non di minore seguito e risultati: grazie ad una deroga federale di un anno la prima squadra maschile (serie C) del S.Giovanni Calcio a 5 gioca alle 22:30 al Palagalli e la prima squadra femminile (serie A2) gioca al Pallone Tensostatico la domenica pomeriggio, al pari della Serie B maschile della Futsal Sangiovannese che vi disputa le gare casalinghe (sabato pomeriggio), anch’essa con deroga federale. Nella stessa struttura gioca la Pallavolo Valdarno, consolidata espressione del volley locale".

Il Comitato continua: "Per crescere, le società cittadine avrebbero bisogno di campi adeguati ed omologabili, oltre che altre ore di allenamento, come accade alla disciplina di più recente approdo al Centro di Aggregazione e Sport, quale il Pattinaggio a rotelle, i cui allievi stanno allenandosi nel Palagalli (anche nei campi all’aperto), accontentandosi degli orari meno richiesti dalle altre società. Ciò detto, è volontà delle Società Sportive, rappresentate dai rispettivi Presidenti, ribadire – come già espresso nel manifestato sottoscritto l’11 luglio scorso- la necessità di convergenza e sinergia tra tutte le istituzioni al fine di giungere alla realizzazione di un complesso sportivo confacente ai bisogni e rispondente alle necessità pubbliche che trovano realizzazione anche nell’esercizio delle pratiche sportive, senza limitare lo sguardo ai soli, anche se doverosi, bisogni delle scuole medie secondarie, con la speranza di realizzare quella Cittadella Sportiva che affianchi la nascente palestra al Palazzetto dello Sport di via Bolzano, all’interno del quale in questi anni i nostri giovani sono cresciuti e le nostre squadre maggiori hanno colto traguardi di grande rilievo nazionale, dando lustro all’intera città."

 

Articoli correlati