05, Febbraio, 2023

Operazione “Overflight”: la guardia di finanza scopre una discarica ‘tombata’ di rifiuti tossici. Sequestrato un capannone, due gli indagati

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Intervenuti gli uomini della guardia di finanza di San Giovanni con personale Arpat, i carabinieri forestali e la sezione aerea del reparto aeronavale della guardia di finanza di Pisa

La guardia di finanza della compagnia di San Giovanni ha sequestrato un'area di 400 metriquadri per violazione della normativa a tutela dell'ambiente: nella zona di proprietà di un'azienda valdarnese, operante nel settore della produzione e lavorazione di materiali per arredamento, è stata trovata una discarica di rifiuti tossici interrata. Due gli indagati. 

L'operazione denominata "Overflight" condotta dalle fiamme gialle di Sangiovanni, insieme al personale di Arpat, ai carabinieri forestali e alla sezione aerea del reparto aeronavale della guardia di finanza di Pisa, è partita dai controlli effettuati per alcuni illeciti ambientali. Dopo i sopralluoghi, integrati da attività di polizia giudiziaria, la guardia di finanza ha segnalato alla Procura della Repubblica di Arezzo la presenza dell'azienda.

Nell'area occupata dalla società, dove ultimamente sono stati realizzati lavori di ristrutturazione e di cememntificazione, le sofisticate e complesse apparecchiature 'georadar' adoperate hanno rilevato la presenza di materiali tossici, solventi e lastre di vetro piombato, interrati nel sottosuolo L'area è stata sequestrata e due soci amministratori dell'impresa sono stati raggiunti da avvisi di garanzia.

"L'operazione rientra nel più vasto ambito dell'azione di vigilanza del corpo a contrasto degli illeciti con riflessi economici.-finanziari – affermano dalla guardia di finanza – svolta in sinergia con la componente aeronavale del corpo, nonchè con la piena collaborazione delle altre forze di polizia e delle competenti istituzioni".

 

 

Articoli correlati