25, Maggio, 2024

Misure più stringenti, la decisione venerdì. La provincia supera l’indicatore di 250. Chiassai: “Valdarno aretino a 244”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il Presidente Giani ieri sera collegato in video con tutti i sindaci della provincia di Arezzo. La situazione è critica, ma la decisione sarà presa venerdì, anche alla luce del risultato complessivo della Toscana. A livello provinciale si è superato, anche se di poco, l’indice chiave di 250 nuovi casi settimanali ogni 100mila abitanti

Niente zona rossa, almeno per ora, per la provincia di Arezzo. Dopo l'incontro di ieri sera tra il presidente Eugenio Giani e i sindaci dei comuni del territorio, ogni decisione definitiva slitta a venerdì, quando tra l'altro si saprà anche con certezza se la Toscana, dal 15 marzo, sarà ancora arancione o se invece entrerà in fascia rossa. In tal caso, diventerebbero superflue misure più stringenti per la provincia. 

La zona aretina comunque resta sotto stretta osservazione, visto che l'indice soglia di 250 nuovi contagi settimanali per 100mila abitanti è stato superato, anche se di poco, negli ultimi sette giorni. Nel corso dell'incontro teleamtico di ieri sera, il confronto è stato soprattutto sul metodo da adottare in caso siano necessarie misure stringenti, e nello specifico quali siano le aree da prendere come riferimento: tutta la provincia, i singoli comuni, o ancora le 'vallate'. Un tema su cui non c'è stata sintonia tra i sindaci, così come sull'ipotesi di chiudere le scuole. 

Il Valdarno aretino, in teoria, sarebbe sotto quella soglia a livello di vallata (indice attuale a 244), anche se ci sono comuni che l'hanno superata, come ad esempio Castelfranco Piandiscò. A seguito dell'incontro, il sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini ha commentato: "L'incidenza dei contagi su Montevarchi rimane sotto il parametro dei 250 casi per 100.000 abitanti. Altri 12 Comuni della provincia registrano parametri più alti. Il dato del Valdarno è 244. Non si registrano focolai nelle scuole di Montevarchi quindi non abbiamo motivo per chiuderle. Venerdì alle 17 faremo il tavolo per la decisione sull'andamento della settimana". 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati