23, Maggio, 2024

Loppiano torna ad accogliere i giovani del 1° Maggio: tre giorni di iniziative per il 50esimo anniversario dell’evento

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Compie 50 anni l’evento del 1° maggio di Loppiano, la cittadella internazionale dei Focolari, sulle colline di Incisa. Un festival della pace e della fraternità, pensato e dedicato ai giovani: nato il 1° maggio 1973, in questi cinquant’anni sono decine e decine di migliaia i giovani che hanno risalito le colline di Loppiano mossi dal desiderio di ricerca di ideali nella loro vita.

Per celebrare l’anniversario si terranno tre giorni di eventi: il 29 e 30 aprile e il 1° maggio, con il festival dal titolo “Common Ground, me you and us” (Terreno Comune, io, tu, noi), in cui la cittadella si propone come luogo dove sperimentare la cultura dell’incontro, terreno fertile dove tessere relazioni accoglienti e di cura. Così, nel fine settimana lungo del 1° maggio, gli spazi della cittadella di Loppiano ospiteranno un grande festival diffuso, dove poter vivere esperienze diverse: laboratori di musica, danza, testimonianze, seminari con esperti, giochi, la vita degli abitanti della cittadella.

Uno spazio speciale del Festival sarà dedicato alla storia del Primo Maggio di Loppiano, con una mostra fotografica e videografica, e la possibilità di incontrare e dialogare con i giovani di oggi e di ieri, protagonisti di questi primi 50 anni. Durante la giornata del 1° maggio, anche la band internazionale Gen Rosso, porterà il suo messaggio di fraternità attraverso la musica con un concerto ispirato al nuovo album “The reason”.

Clou della manifestazione, il 1° maggio alle 12.00, il grande spettacolo, trasmesso in diretta mondiale dal palco dell’Auditorium, con cui verrà inaugurata proprio da Loppiano la 28sima edizione della Settimana Mondo Unito, promossa dalle comunità del Movimento dei Focolari nel mondo in partnership con il Movimento Laudato Si’, altri movimenti e associazioni, per sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale sui temi della pace, della fraternità, della cura dell’ambiente, attraverso iniziative solidali ed ecologiche, eventi culturali, laboratori.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati