28, Novembre, 2022

Loppiano in festa per il 1 maggio, duemila giovani da tutta Italia e non solo

Più lette

In Vetrina

Sono arrivati a Loppiano da tutta Italia, ma anche da Polonia, Germania, Austria e persino un gruppo di giovani buddisti giapponesi: la piazza del Primo Maggio si è popolata di giovani per la tradizionale festa organizzata dal movimento dei Focolari

Quasi duemila giovani da tutt'Italia, ma anche da Polonia, Germania, Austria e persino un gruppo di giovani buddisti giapponesi: il Primo Maggio di Loppiano ha portato in Valdarno, come ormai da tradizione, decine e decine di pullman, fin dalle prime ore del mattino, per la festa che anima le colline sopra Incisa.

L'evento è di portata è internazionale, così come i temi e i progetti che i Giovani per un Mondo Unito dei Focolari hanno proposto per questo 1° Maggio: oltre all'impegno sociale, anche le 23 iniziative di solidarietà a cui aderiscono i giovani. L'obiettivo? "Rendere l'Italia un paese non certamente solo per giovani – spiegano gli organizzatori – ma per tutti, dove la fraternità sia la legge sottintesa ma visibile. Il Primo Maggio abbiamo voluto prendere energie e idee per andare avanti e ampliare il nostro raggio d'azione".

Tra gli stand il "Legal Kaleidos", un gioco ad immagini che orienta i partecipanti verso uno stile di vita legale; "Arcoquiz", per invitare ad uno sguardo a 360° sul mondo, le culture, le diversità. Allo stand "Il mondo è qui" c'è la fila per  tatuaggi, treccine e il "terzo occhio" sulla fronte. Tutte le iniziative ruotavano intorno alle tre tematiche centrali della giornata: legalità, dialogo interreligioso e immigrazione.

Alle 11.30 sono iniziati i 7 gruppi interattivi su legalità, partecipazione politica, gestione del dolore e della sofferenza, ecologia, relazioni e comunicazione interpersonale, teoria del caos. Per tutta la giornata aperti anche i 23 stand delle azioni dei Giovani per un Mondo Unito italiani. Nel pomeriggio un flashmob; e ancora, i workshop tematici e la mostra interattiva "Silvia Lubich, un sì che la rese Chiara".

Articoli correlati