24, Luglio, 2024

Libera Valdarno, momento di confronto sul disagio giovanile. Nominato anche il nuovo referente

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Assemblea dell’associazione lo scorso 13 febbraio, dedicata alle difficoltà dei più giovani. A confronto rappresentanti di istituzioni e associazioni valdarnesi. Durante i lavori eletto il nuovo referente: sarà Pierluigi Ermini

Terza Assemblea generale dei soci del Coordinamento Valdarno di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”. Un momento di confronto, lo scorso 13 febbraio, per la rete di associazioni del territorio che si occupa di legalità e beni comuni nel Valdarno.

I lavori si sono incentrati sul tema del disagio giovanile grazie al contributo di tre rappresentanti del mondo istituzionale come Francesco Zarro, Magistrato Onorario presso il Tribunale dei Minori di Firenze; Giovanni Rossi, Presidente della Conferenza zonale dell’Istruzione e Donatella Bonechi, responsabile del Sert della Usl 8 Area Valdarno. Non sono mancati gli interventi da parte del mondo associativo locale, come quello del Presidente dell’Associazione di Solidarietà Giovanni Bigi.

Ne è emerso un quadro sulla condizione giovanile nel territorio del Valdarno che desta preoccupazione in particolare per le difficoltà che si incontrano nel mondo della scuola, della famiglia, del lavoro e anche sul fronte dell’integrazione con la necessità di collaborare tra associazioni e istituzioni per affrontare un tema così delicato e decisivo.

L’Assemblea è stato anche un momento per fare il punto su tutta l’attività di Libera Valdarno, dal tema della trasparenza e della lotta alla corruzione, al tema dei beni confiscati alle mafie anche in Valdarno, alla presentazione del Presidio Giovani di Libera Valdarno costituito nel 2014. Era presente anche il referente di Libera Toscana Don Andrea Bigalli.

Durante i lavori eletto il nuovo referente del coordinamento valdarnese, dopo che Sergio Serges ha deciso di lasciare il suo incarico: sarà Pierluigi Ermini. A Serges, che continuerà ad operare per Libera sia all’interno del Coordinamento, sono andati i ringraziamenti per il "grande e determinante lavoro che ha svolto nel nostro territorio in questi 7 anni alla guida di Libera Valdarno. Si deve soprattutto a lui se oggi Libera è una realtà che agisce e opera in Valdarno sui temi di legalità e giustizia con serietà e attenzione ai problemi del territorio". Pierluigi Ermini che guiderà il direttivo del Coordinamento composto da Sergio Serges, Suor Letizia Dei, Nicola Caruso, Fulvio Turtulici, Pasquale Sani, Nicola Mugnai, Franco Ciocca, Sabrina Silvestro (in rappresentanza del Presidio Giovani), Sara Bracchini (in rappresentanza dell'associazione Anelli Mancanti), Claudio Casprini (in rappresentanza dell'associazione Il Marchingegno), Marco Mini (in rappresentanza dell'Arci Valdarno) e Daniele Masselli (in rappresentanza dell'Acli Valdarno).

Il nuovo Coordinamento si riunirà al più presto suddividere al proprio interno compiti e argomenti da seguire. Intanto un primo importante appuntamento già fissato è quello del 26 febbraio a Montevarchi con la visita di Giovanni Impastato, fratello di Peppino Impastato, che incontrerà al mattino le scuole medie superiori e la sera i cittadini in un incontro pubblico.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati