11, Agosto, 2022

Le Clarisse del Cuore Immacolato di Maria di nuovo in comunione con la chiesa. Il consenso del Vescovo Meini

Più lette

In Vetrina

Riceviamo e pubblichiamo i documenti a firma del Vescovo di Fiesole Mons Mario Meini che attestano il ritorno nella Chiesa di Elisabetta Negra, madre Maria Michela e dell’associazione “Clarisse del Cuore Immacolato di Maria”

Riceviamo e pubblichiamo da Elisabetta Negra ( madre Maria Michela) documenti per aggiornare la vicenda che la riguarda.

Le Clarisse del Cuore Immacolato di Maria sono di nuovo in comunione con la Chiesa. Su 'La Parole di Fiesole' del 21 dicembre 2012 si legge che le Clarisse si sono dissociate dall' 'Opus sancti Michaelis Arcangelis'. Il vescovo di Fiesole Mons Mario Meini le ha accolte nella piena comunità con la Chiesa cattolica nel corso delle celebrazioni dell'Eucarestia il 15 dicembre nella chiesa di San Lorenzo a San Giovanni.

"Ed è sempre il Vescovo Mario Meini, in una missiva del 02 marzo 2013 a riconoscere espressamente a madre Maria Michela il ruolo di "superiora e rappresentante dell'associazione Clarisse del Cuore Immacolato di Maria con sede a San Giovanni"Per questo ha diritto di rappresentare le Clarisse nell'accettazione di quanto loro spettante dal testamento di Don Saverio Butti".

Ultimo gesto con cui il Vescovo testimonia ancora una volta l'intervenuta riconciliazione con l'associazione il 28 gennaio 2014 il vescovo di Fiesole Monsignore Mario Meini, vista la richiesta della madre Maria Michela, superiora delle Clarisse, concede l'assenso al trasferimento della comunità in altra Diocesi, "ritenendo che una nuova sede possa afevolare e favorire notevolmente il cammino comunitario di approfondimento e di perfezione".
 

Articoli correlati