12, Aprile, 2024

L’Aquila attesa da tre gare in sette giorni, si inizia domani in casa contro una Torres decimata

Più lette

Il Montevarchi è atteso domani, sabato, dalla gara  casalinga con la Torres, la prima di tre partite molto ravvicinate (la prossima martedì sera a Pesaro prima di ricevere sabato 18 l’Imolese in una partita che potrebbe essere di cruciale importanza per la stagione dei rossoblù).

La squadra sarda è allenata da Stefano Sottili (originario di Figline  e subentrato a fine dicembre all’esonerato Alfonso Greco), si trova accreditata di una posizione di medio-bassa classifica e la sua priorità è fare punti non solo per riscattare le sconfitte delle ultime due giornate (3-1 nel derby sardo con l’Olbia e 0-1 domenica nella gara casalinga con il Pontedera), ma  soprattutto per cercare di tenere a debita distanza la zona play-out .

Fra tanti giocatori con esperienze fra serie D e  Lega Pro, da segnalare ci  sono  Lombardo, per due stagioni in serie B con la Pro Vercelli, e anche Lora, che ha giocato fra i  cadetti con la maglia del Cittadella per diverse stagioni. Il miglior marcatore è Diakite finora autore di sette reti (sempre coi sardi lo sorso anno arrivò a quota 18). Per questa partita Sottili deve dare, fra infortunati e squalificati, la conta degli assenti: non si saranno infatti Lombardo, Sanat, Diakite,  Ferrante, Liviero, Urso e Masala,

Dal canto suo mister Banchini recupera Giusti ma perde Tozzuolo, appiedato dal giudice sportivo. Con Amatucci  e Bertola ancora out, si dovrebbe andare verso la conferma della squadra  che domenica è andata vicina ed espugnare il campo di Cesena, con Giordani dietro gli attaccanti Kernezo e Rovaglia.

Articoli correlati