27, Febbraio, 2024

La Sangiovannese pareggia 1-1 con il Livorno, muove la classifica ma non approfitta della superiorità numerica

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La sfida fra Sangiovannese e Livorno è terminata 1-1, risultato che muove la classifica ma che lascia parecchio amaro in bocca dal momento che la squadra labronica ha chiuso addirittura in nove.

Avvio di gara senza particolari sussulti e per vedere le prime azione degna di nota si è dovuto attendere il 25′, quando il Livorno si è fatto vivo con Cesarini.

Al 28′ il vantaggio della Sangiovannese: Benucci ha saltato l’ex Rignanese Brenna e di destro ha fulminato l’estremo difensore avversario Ciobanu. Contestualmente il Livorno è rimasto in dieci per l’espulsione di Bellini.

Allo scadere Livorno vicino al pareggio:  lancio a tagliare il campo per Luis Enrique che da due passi ha provato la battuta, Berberini ha salvato la sua porta compiendo un vero miracolo.

Subito in avvio di ripresa la Sangiovannese ci ha provato con Regolanti, Ciobanu ha bloccato a terra. Al 4′ Marzocco vicinissimi al raddoppio: Massai ha pescato Bartolozzi libero sulla sinistra, la sua conclusione sul secondo palo è terminata fuori non di molto.

La reazione del Livorno si è concretizzata in due tiri fuori di Camara  e Sabatini, quindi al 17′ il pareggio, con un preciso diagonale dell’ex Montevarchi Giordani.

Pur con un uomo in meno, il Livorno ha preso campo mentre la Sangiovannese si è affidata alla ripartenze. Al 26′ labronici in nove: espulsione di Tanasa per fallo da ultimo uomo su Benucci.

A questo punto la Sangiovannese ha preso coraggio e ha alzato il baricentro provandoci con Oubakent al 37′, ma Ciobanu è stato bravo ad opporsi.  

Inutile il forcing finale della Sangiovannese e dopo sei minuti di recupero il direttore di gara ha decretato l’1-1 finale.

Articoli correlati