25, Aprile, 2024

La Regione stanzia 21 milioni di euro per il nuovo Ponte a Buriano, che sostituirà quello provvisorio

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Ci sono 21 milioni di euro per il nuovo Ponte a Buriano, nel pacchetto di investimenti del Fondo di sviluppo e coesione 2021/2027 della Regione Toscana. L’opera, attualmente in fase di progettazione, sostituirà il ponte provvisorio (realizzato per togliere il traffico da quello storico, che risale al 1200 circa) e consentirà quindi di migliorare in maniera definitiva la viabilità dell’area al confine fra il Valdarno e Arezzo.

I tempi di realizzazione previsti sono 28 mesi dalla data di inizio lavori. Attualmente è in corso appunto la Conferenza dei Servizi per la pronuncia sul progetto definitivo dell’opera. Poi si dovrà concludere la progettazione e passare alla gara di appalto.

L’opera è stata presentata stamani dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, insieme all’assessore alla mobilità e infrastrutture Stefano Baccelli, al presidente della Provincia di Arezzo Alessandro Polcri, ai consiglieri regionali Vincenzo Ceccarelli, Lucia De Robertis e Gabriele Veneri. Presenti anche i consiglieri e i tecnici della Provincia che sarà stazione appaltante.

“Ecco l’esempio di un bel lavoro di squadra – ha detto Eugenio Giani – nell’interesse del territorio e di tutta la Toscana. E voglio anche segnalare che questo è un metodo di governo importante che permette, con le risorse regionali dei fondi di sviluppo e coesione, di impostare opere importanti da realizzare nei prossimi 5 anni. Il nuovo Ponte Buriano è un’infrastruttura di interesse regionale, tale da avere coinvolto in modo positivo, sia i consiglieri di maggioranza che di opposizione, che hanno saputo mettersi d’accordo su questo progetto che supera e sostituisce il ponte provvisorio. Un intervento strategico per la viabilità aretina che, così come progettato dalla Provincia, costituisce elemento di assoluta priorità nella modernizzazione infrastrutturale dell’area. Così facendo saremo in grado di tutelare e valorizzare lo storico ponte raffigurato nello sfondo della Gioconda di Leonardo da Vinci”.

“Il recupero della mobilità e la tutela di un patrimonio culturale – ha detto Baccelli – sono un bel connubio che, con il nuovo ponte a Buriano nel territorio aretino, si realizza. Grazie ai 21 milioni regionali nascerà un’opera importante che consentirà di migliorare notevolmente la viabilità e di porre anche le condizioni per il recupero del vecchio ponte”.

“Siamo orgogliosi – ha spiegato il presidente Polcri – perché siamo riusciti in modo corale, con tutte le forze politiche, a intercettare le risorse del Fondo di sviluppo e coesione per destinarle al nuovo Ponte a Buriano in Provincia di Arezzo. Si tratta di un’opera non solo dall’alto valore infrastrutturale e ingegneristico, tra l’altro voglio ricordare che la presentazione è avvenuta lo scorso anno nella Sala dei Grandi del Palazzo della Provincia, con lo studio spagnolo Fhecor Ingenieros Consultores S.A. vincitore del concorso di progettazione; ma è anche un’opera con un importante valore storico e identitario, tesa nella conservazione del vecchio ponte Buriano e alla sua storicità che richiama anche Leonardo da Vinci, e dall’altra parte mantenere in sicurezza l’infrastruttura e l’attraversamento sull’Arno. Dunque, poter vedere il fiume Arno, che viene attraversato con un nuovo ponte all’avanguardia, moderno, proiettato al futuro, ma in costante dialogo con il passato, sarà visivamente armonioso”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati