28, Novembre, 2022

La lista civica Nuova Reggello: “Leccio: a 100 metri dal lusso c’è chi vive in una situazione di disagio costante”

Più lette

In Vetrina

La lista civica Nuova Reggello porta alla luce la situazione che stanno vivendo i residenti di via Aretina a Leccio. “A Leccio tra gli Outlet di lusso si continua a far costruire di tutto e di più ma in via Aretina interna c’è chi da 30 anni continua a mangiare la polvere”

Sull'area di Leccio, a più riprese, sono intervenute le varie politiche. Questa volta è la lista civica Nuova Reggello che, in questo caso, evidenzia il problema legato a via Aretina e ai suoi residenti. "A Leccio tra gli Outlet di lusso si continua a far costruire di tutto e di più ma in Via Aretina interna c'è chi da 30 anni continua a mangiare la polvere".

"La frazione di Leccio è l'unica zona del comune di Reggello dove si costruisce di tutto e di più – continua la lista civica – dove si costruiscono fondi commerciali e strutture ricettive sulle rotonde stradali e sotto la collina di Sammezzano, dove si costruiscono appartamenti sopra a edifici storici  risalenti al medioevo, come se nulla fosse, in spregio a qualsiasi logica di salvaguardia del territorio. In cambio l’amministrazione cerca di ottenere dal privato che costruisce la realizzazione di opere pubbliche che per decenni il Comune ha totalmente omesso di realizzare".

Ma accanto agli outlet e al lusso la lista civica Nuova Reggello evidenzia la situazione di disagio vissuta da 30 anni in via Aretina.

"La strada in questione infatti è priva di ogni servizio e la nuova viabilità dell' Outlet fa si che proprio su questa strada, durante tutta la giornata, incessantemente, passino mezzi pesanti diretti ai cantieri. Nel 2012 una parte di detta viabilità fu stralciata e asfaltata, a detta del Comune proprio per consentire il traffico pesante. A distanza di due anni, e dopo una nostra interrogazione rimasta disattesa sulla questione, oggi un' assurda cartellonistica stradale ha paradossalmente messo il divieto di transito proprio ai mezzi pesanti sull’unico tratto asfaltato, di fatto spostando il passaggio sul tratto che ne è privo".

"Insomma, a 100 metri dal lusso c'è chi vive in una situazione di disagio costante che, nonostante le promesse, da decenni l' amministrazione non riesce a risolvere. Com'è possibile che tra tutte le opere pubbliche chieste in questi anni ai privati  non ci sia stata la sistemazione di via aretina? Com'è possibile che a 100 mt di distanza ci siano marciapiedi, lampioni e verde pubblico, mentre via Aretina ne è  totalmente priva?Esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B? Se non lo fanno i privati, allora è bene che se ne faccia carico il Comune".
 

Articoli correlati