17, Giugno, 2024

Investimenti sulle principali stazioni del Valdarno, Rfi presenta il programma di interventi

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Oltre all’intervento già annunciato sulla stazione di Montevarchi, e che dovrebbe partire a giorni, altri investimenti riguarderanno nel 2017 le stazioni di Figline e di San Giovanni. In tutta la Toscana sono 25 le stazioni coinvolte, per circa 50 milioni di euro di investimento

Non c'è soltato la stazione di Montevarchi, al centro del piano di ristrutturazione di Rfi. In tutta la Toscana sono 25 gli interventi in programma, e nel 2017 verrà anche il turno di altre due stazioni cardine del sistema ferroviario valdarnese: quella di San Giovanni e quella di Figline, dove in realtà una parte di lavori sono già stati eseguiti, quelli cioè per l'abbattimento delle barriere architettoniche. 

A presentare il piano di ammodernamento, dal valore complessivo di 50 milioni di euro, è stato l'assessore regionale a trasporti e infrastrutture Vincenzo Ceccarelli, insieme a Efisio Murgia, direttore territoriale produzione Firenze di Rete Ferroviaria Italiana. Un programma di interventi che RFI, nel rispetto di quanto stabilito dall'Intesa Regione Toscana-RFI del 2015, realizzerà in 25 stazioni tra la fine del 2016 e il 2017. 

"Negli ultimi due anni – ha detto Ceccarelli – abbiamo visto un miglioramento del servizio, conseguente sia all'entrata in servizio di 65 treni nuovi, sia al lavoro di chi gestisce la rete ferroviaria. Dobbiamo dare atto a RFI di aver seguito le indicazioni di priorità che ha dato la Regione ed aver fatto investimenti milionari sull'infrastruttura, sulla tecnologia e sugli scambi un pò in tutte le linee della Toscana. Oggi abbiamo presentato gli interventi che saranno fatti per migliorare l'accesibilità, i servizi ed il decoro nelle principali stazioni toscane".     
 
"Il nostro obiettivo – ha spiegato Murgia – è rendere le stazioni sempre più accessibili e vivibili. Per questo sono programmati, nel biennio 2016/2017, interventi per oltre 50 milioni di euro che interesseranno 25 stazioni della Toscana. Nello specifico saranno investiti 30 milioni di euro per l'innalzamento dei marciapiedi a 55 centimetri, per facilitare l'accesso ai treni, 6 milioni per la riqualificazione di sottopassaggi, pensiline e l'installazione di nuovi impianti di illuminazione a led, 6 milioni per l'installazione di ascensori e 10 milioni per il rinnovo tecnologico degli apparati di informazioni al pubblico".

A Montevarchi i lavori, per un totale di circa 2 milioni di euro, sono già pronti per la partenza, e il cantiere si dovrebbe aprire a giorni: si lavorerà nel corso dell'estate e ancora in autunno, l'obiettivo è di concludere entro la fine del 2016. A San Giovanni e Figline, invece, i lavori sono previsti nel corso del 2017. 
 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati