23, Febbraio, 2024

Inaugurato il parco giochi inclusivo. Chiassai: “Con quest’opera la città acquista un valore morale più grande”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

È in piazza della Repubblica il primo parco giochi inclusivo di Montevarchi, dove tutti i bambini potranno giocare con le stesse opportunità. I ringraziamenti della sindaca Chiassai Martini

Un parco dove tutti i bambini possano giocare con le stesse opportunità: questo l'obiettivo del primo parco giochi inclusivo realizzato in piazza della Repubblica. Stamattina si è svolta l'inaugurazione, assieme alla mostra "Artinvalle. Arte tra piante e fiori – territorio e artisti a km 0", alla presenza della sindaca Silvia Chiassai Martini.

 

 

"Hanno vinto la solidarietà e il bene comune – ha affermato la sindaca di Montevarchi – i cittadini di Montevarchi, le imprese, le associazioni, hanno dimostrato concretamente di non perdere alcuna occasione per migliorare la città e, in particolare, piazza della Repubblica, punto di riferimento storico e molto frequentato dalle famiglie. Abbiamo ricevuto in questi anni molte sollecitazioni e, in assenza di fondi regionali disponibili, abbiamo percorso tutte le strade possibili raggiungendo un risultato straordinario di pubblica utilità."

 

 

"Mi preme ringraziare principalmente la nostra consigliera Alessandra Bencini che per prima ha avuto l'idea ed ha seguito costantemente tutte le fasi di questo progetto di solidarietà rivolto ai bambini – prosegue Chiassai – con questa opera, la nostra città acquista un valore morale più grande. Ringrazio soprattutto le aziende private che, a vario titolo, hanno dato il loro prezioso contributo per realizzare ogni aspetto del nuovo parco giochi, agendo sempre in sinergia con la parte; l'assocazione la Crisalide, le sezioni Unicoop, la fondazione Il Cuore si Scioglie e tutti i cittadini, per l'adesione a "Giocolando" che ha permesso di concludere un progetto che questa amministrazione ha fortemente voluto. Quando la sinergia tra pubblico e privato centra l'obiettivo, dobbiamo tutti essere orgogliosi pensando al sorriso dei bambini e ai loro giochi."

 

 

Un luogo di inclusione ed integrazione per tutti i bambini, composto da un'altalena con cestone, una giostra e una casetta interattiva, realizzato da: Toyo Tires, la Greentire, la Fabbri Srl – Costruzioni Meccaniche, la C.B.S. srl, la ditta Dini Natale Costruzioni, AL.CA. Costruzioni. Infine, le associazioni: La Crisalide che ha attivato, per l'acquisto dei giochi, il progetto di crowdfunding "Giocolando" in collaborazione con il comune e la fondazione Il Cuore si scioglie.

 

Articoli correlati