28, Settembre, 2022

Inaugurata la nuova stazione ferroviaria: rinnovata e più accessibile. Oltre 6 milioni di euro i lavori

Più lette

In Vetrina

Presentata oggi dal direttore produzione Toscana di RFI (Gruppo FS Italiane) Efisio Murgia all’assessore ai trasporti della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli ed al Sindaco Valentina Vadi. Investimento economico di circa 6,5 milioni di euro

Due anni e mezzo di lavori realizzati da Rete ferroviaria italiana per una spesa di circa 6 milioni e 500mila euro, una struttura completamente rinnovata e accessibile a tutti con mappe sensibili per non vedenti, abbattimento delle barriere architettoniche, ascensori e ampio parcheggio per le biciclette. La nuova stazione ferroviaria di San Giovanni è stata inaugurata questa mattina alla presenza, tra gli altri, del direttore produzione Toscana di RFI (Gruppo FS Italiane) Efisio Murgia, dell’assessore ai trasporti della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli e del Sindaco di San Giovanni Valentina Vadi.

 

Avviati nel 2017 gli interventi sono stati realizzati sui fabbricati e sui due marciapiedi a servizio dei binari 1 e 2/3, resi alti 55 cm collegati al sottopassaggio con scale fisse e due nuovi ascensori, e attrezzati con percorsi tattili, per garantire a tutti i viaggiatori una migliore fruibilità della stazione. Completa riqualificazione, poi, all’intero fabbricato viaggiatori con interventi sulle facciate, il rinnovo completo degli infissi e la realizzazione di una nuova sala di attesa nell’atrio reso più ampio e fruibile. Sono stati inoltre rinnovati il sottopassaggio, dove sono stati installati rivestimenti e pavimentazioni in gres e i servizi igienici, dotati anche di bagno attrezzato per PRM e di un ambiente di nursery.

 

 

“Sono soddisfatta per gli interventi realizzati che conferiscono una moderna funzionalità e decoro alla stazione – ha dichiarao il sindaco Valentina Vadi – offrendo servizi in precedenza non previsti. San Giovanni Valdarno è un Comune ad alto tasso di pendolarismo legato a motivi di lavoro o di studio, e la stazione, ogni giorno, è un luogo molto frequentato dalla cittadinanza, non soltanto sangiovannese, e di intenso traffico veicolare. La veste rinnovata, i nuovi servizi offerti, gli spazi commerciali che mi auguro possano essere in breve tempo occupati, la nuova accessibilità e la nuova segnaletica che auspico siano rispettate dai cittadini, sono convinta consentiranno alla stazione di assumere un ruolo nuovo all’interno del tessuto urbano della nostra città.Un ringraziamento a RFI, all’assessore regionale Vincenzo Ceccarelli – sempre attento alle necessità del nostro Comune – e alla precedente amministrazione comunale che hanno programmato insieme gli interventi di ristrutturazione della stazione di San Giovanni Valdarno".

“Il comune, oltre a gestire il nuovo bike park, ha fatto la sua parte provvedendo al rifacimento della segnaletica e alla realizzazione di un nuovo posto auto per disabili,che prima non c’era, e rendendo finalmente accessibile in sicurezza la stazione. Stiamo inoltre valutando con ferrovie la possibilità di ampliare il parcheggio per le auto liberando nuove aree di manovra nella piazza della stazione per migliorare la viabilità nelle ore di punta” ha dichiarato l’assessore Francsco Pellegrini.

Nuovi anche l'impianto di illuminazione della stazione con luci a led ad alta efficienza energetica, il sistema di segnaletica conforme agli ultimi standard emanati da RFI e gli sportelli biglietteria.

 

"Il programma di riqualificazione delle maggiori stazioni toscane sta procedendo bene – ha detto l'assessore Ceccarelli valutando l'esito dei lavori – questa mattina a San Giovanni vediamo una stazione profondamente rinnovata, resa accessibile anche ai diversamente abili, dotata di mappe sensoriali e percorsi tattili per non vedenti ed ipovedenti e di deposito bici per chi si sposta su due ruote oltre che per i cicloturisti. Quello che inauguriamo oggi è un bel biglietto da visita per la città". Poi: "Con il nuovo contratto di servizio siglato con Trenitalia – spiega – abbiamo garantito il rinnovo totale del parco mezzi entro il 2024 per un investimento di circa 900 milioni. Negli ultimi 4 anni sono entrati in servizio oltre 80 nuovi treni ed altri 100 lo faranno nei prossimi anni. Dobbiamo sempre migliorare, ma mi sembra che siamo sulla buona strada e che i risultati del nostro impegno inizino ad essere tangibili".

Anche la piazza esterna ha subito interventi, per permettere un migliore accesso al fabbricato viaggiatori e ai fabbricati limitrofi, interessati anch’essi da un processo di recupero. A breve RFI emanerà un bando per l'insediamento nell'area di attività commerciali. Per facilitare la mobilità sostenibile inoltre è stato realizzato un parcheggio biciclette coperto, dotato di 86 posti e direttamente collegato con la viabilità esterna, a cui se ne unisce un altro posto nella zona dell’ex piano caricatore. Grazie infine a una convenzione stipulata da RFI con il Comune di San Giovanni Valdarno, sarà a breve reso completamente accessibile anche l’accesso dal parcheggio comunale di via Vetri Vecchi, che sarà collegato con il sottopassaggio ferroviario da un nuovo ascensore panoramico in acciaio e vetro coperto da una apposita pensilina.

Articoli correlati