29, Gennaio, 2023

In municipio ora possibile anche l’attivazione dello Spid per i cittadini

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

L’attivazione si può effettuare sia al municipio di Figline che a quello di Incisa, su appuntamento e gratuitamente

Da oggi i due municipi di Figline e di Incisa diventano punti di attivazione Spid, con livello 2 di sicurezza. Si tratta del Sistema pubblico di Identità digitale (username, password e codice di autenticazione) che consente di accedere ai servizi, attivati online, della Pubblica Amministrazione. Una volta attivato Spid, quindi, non occorrerà più registrarsi di volta in volta sui vari siti istituzionali per accedere ai diversi servizi offerti online, come ad esempio l'iscrizione ai servizi pubblici, l'inoltro di domande di partecipazione ai concorsi, il pagamento tributi.

L’attivazione è gratuita e si può effettuare in due modalità: attraverso pre-registrazione online, nella sezione “Registrati” del sito id.lepida.it  (l’utente inserisce i propri dati online, sul sistema di rilascio. Successivamente, su appuntamento, si recherà in municipio per farsi riconoscere); oppure direttamente in municipio, con modalità assistita e su appuntamento.

Per richiedere un appuntamento è possibile rivolgersi ai numeri 055.91251-055.9125214-055.9125220 oppure scrivere a urp@comunefiv.it. Per attivare Spid, lo Sportello FacileFIV di Figline riceve dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30; il martedì e il giovedì dalle 15,30 alle 18,30, mentre lo Sportello FacileFIV di Incisa riceve il lunedì e il venerdì dalle 8,30 alle 13,30; martedì e giovedì dalle 15,30 alle 18,30. È necessario portare con sé un documento di riconoscimento e il proprio codice fiscale, oltre ad essere in possesso di una mail personale e di un numero di cellulare. Una volta attivato Spid, infatti, il cittadino riceverà un codice via sms, che servirà per l’autenticazione durante l’utilizzo delle sue credenziali online.

“Da oggi i cittadini hanno a disposizione un servizio in più, da poter attivare in municipio – commenta il vicesindaco Buoncompagni – grazie ad un accordo tra la società Lepida e la Regione Toscana, al quale ha aderito anche il nostro Comune. In questo momento storico, puntare sulla digitalizzazione e sull’erogazione dei servizi online è quanto mai indispensabile, come ci ha dimostrato la pandemia, periodo durante il quale il nostro ente ha testato e lanciato alcuni servizi online, come la compilazione delle richieste di bonus sociali e dei buoni spesa totalmente digitalizzati. Contemporaneamente, grazie al lavoro degli uffici, stiamo continuando a implementare i servizi offerti online dal Comune, nell’ottica di semplificare e velocizzare le risposte da fornire alle richieste dei cittadini”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati