17, Giugno, 2024

Il vicesindaco Buoncompagni non è più in giunta. Giulia Mugnai: “Mi sarei aspettata chiarezza ma ha scelto il silenzio”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il vicesindaco Enrico Buoncompagni, espressione della Lista civica Per Figline Incisa, non è più nella giunta di Figline Incisa. A spiegarne i motivi è la sindaca Giulia Mugnai. Giorni fa, tra l’altro, i consiglieri Ciucchi e Gabbrielli hanno annunciato la fuoriuscita dalla Lista e la costituzione di un nuovo gruppo consiliare.

“Il silenzio del vicesindaco Buoncompagni nell’ultimo Consiglio comunale, di fronte alla chiusura dell’esperienza della lista civica di cui era espressione, mi ha lasciata sorpresa e amareggiata. In questi mesi si sono susseguite voci insistenti su una sua ambiguità politica. A tali voci ho sempre scelto di non dare ascolto o peso, portando avanti con responsabilità l’azione amministrativa. In una amministrazione che funziona e lavora nell’interesse dei cittadini, però, servono lealtà e chiarezza politica. In queste settimane, a partire dal passaggio del consigliere Nocentini a Italia Viva, sul quale si è già espresso il Partito Democratico, era necessario uno sforzo di chiarezza da parte di Buoncompagni, perché riaffermasse anche lui la volontà di lavorare insieme al Partito Democratico per la conclusione positiva di questo mandato e per la costruzione di un centrosinistra unito verso le prossime amministrative, come fatto anche dai consiglieri Ciucchi e Gabbrielli”.

“Una posizione, qualora espressa in modo netto da Buoncompagni nel Consiglio comunale di giovedì o pubblicamente nei giorni successivi, che avrebbe spazzato via ombre e dubbi su quella che può apparire come una sua corsa solamente personale verso le prossime amministrative. Tale chiarezza non è arrivata, nonostante le sollecitazioni sia da parte delle opposizioni che dalla maggioranza, se non nel rappresentare che lui non è più espressione di alcun gruppo consiliare o consigliere di maggioranza”.

La sindaca Mugnai continua e conclude: “Come ho già comunicato stamani a Buoncompagni, tutto questo mi restituisce un quadro incompatibile con una sua permanenza nella attuale giunta. Il contesto attuale, storico e politico, ci richiede di fare scelte nette nel rispetto del mandato ricevuto dai cittadini. Non ci sono concessi personalismi o tentennamenti. Essere al servizio dei cittadini significa avere il coraggio di fare scelte di campo chiare, come la volontà di costruire insieme al Partito Democratico un campo largo di centrosinistra in vista delle prossime amministrative a Figline e Incisa. Questo mi sarei aspettata da chi ha avuto la mia fiducia come vicesindaco per quattro anni. Rammarica dover riscontrare che invece si è scelto il silenzio. Ovviamente, nonostante l’amarezza profonda, le necessità amministrative hanno la priorità e a brevissimo provvederò alla nomina di un nuovo vicesindaco”.

 

Articoli correlati