24, Aprile, 2024

Consiglio comunale: Ciucchi e Gabbrielli chiudono con “Per Figline e Incisa”, nasce il “Gruppo Consiliare Socialista”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

I consiglieri comunali di Figline e Incisa, Umberto Ciucchi e Fabio Gabbrielli, annunciano in una nota che costituiranno un nuovo Gruppo socialista in seno al Consiglio, a sostegno dell’Amministrazione. I due consiglieri spiegano: “In questi anni, dopo il disimpegno politico-amministrativo di Daniele Raspini, il gruppo ‘Per Figline Incisa’ è rimasto ancorato ad un ‘patto di maggioranza’ che significava anzitutto la collocazione nel campo del centro-sinistra come scelta di visione politica. Abbiamo garantito la stabilità politica del nostro Comune, ritenendola la condizione necessaria per realizzare in larga parte il programma di governo amministravo con il quale ci eravamo presentati ai cittadini. Abbiamo fatto prevalere il senso di responsabilità politica, rifuggendo l’idea di consegnare il Comune ad una gestione da parte di un ‘Commissario Prefettizio’ anche in quei frangenti che ci hanno visto in contrasto rispetto al PD, ricercando soluzioni di compromesso politico anche di fronte alle decisioni della Regione Toscana e dell’ASL Toscana Centro sul tema dell’Ospedale Serristori che avrebbero potuto portarci a disimpegnarci dalla maggioranza”.

“Ci siamo indirizzati – continuano Ciucchi e Gabbrielli – in un nuovo contesto della politica nazionale, non ritenendo più esaustivi gli elementi di civicità che ci caratterizzavano, volto alla costruzione di un’aggregazione di tutte quelle sensibilità riformiste che non riconoscendosi nel Partito Democratico guardavano con interesse alla prospettiva della nascita di un polo liberal-socialista anche nel nostro Comune. Tale iniziativa, con il nostro ingresso in Azione fu allora persino anticipatrice della sottoscrizione del ‘patto federativo’ fra il partito di Calenda e Più Europa di Emma Bonino che insieme si sarebbero dovuti presentare alle ultime elezioni politiche. La scelta di Calenda di abbandonare l’alleanza con Più Europa per allearsi con Italia Viva, rompendo col centro-sinistra per dar vita ad un ‘terzo polo’, determinò la nostra presa di distanza dal quel progetto e comportò la nostra immediata uscita da Azione per cui, di fronte alla scelta del consigliere del nostro gruppo, Matteo Nocentini, di formalizzare la sua iscrizione ad una forza politica che si colloca fuori dal centro-sinistra, appare evidente come essa porti definitivamente a conclusione quel progetto civico che già mostrava i segnali del proprio esaurimento”.

“Alla luce di questi fatti, riteniamo di dover dichiarare esaurita la nostra esperienza in ‘Per Figline Incisa’. Proseguiremo ad esercitare il nostro ruolo di consiglieri – continua la nota – a sostegno del Sindaco e della maggioranza di cui siamo parte, in coerenza con la scelta assunta fin dal giorno dell’insediamento di questa Amministrazione, rendendo palese il profilo della nostra identità socialista che, pur sotto una veste civica e azionista, abbiamo sempre lasciato trasparire. Nella prossima seduta del Consiglio Comunale formalizzeremo la costituzione del ‘Gruppo Consiliare Socialista’, senza per questo avanzare la pretesa di una nostra rappresentanza in Giunta. Auspichiamo che tale scelta possa rappresentare la base di partenza per sviluppare e determinare le condizioni volte ad allargare il campo del futuro centrosinistra ad un’area politica che raccolga le sensibilità e i valori della cultura socialista riformista, laica e liberale, grande assente nella politica nazionale, ma della quale sarebbe quanto mai necessario rilanciarne il protagonismo come forza di civiltà, di libertà, di pace e di giustizia”.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati