29, Giugno, 2022

Il sindaco Lazzerini scrive una lettera ai cittadini di Loro Ciuffenna: la relazione sui cinque anni di mandato

Più lette

In Vetrina

Il primo cittadino di Loro Ciuffenna, in scadenza di mandato, ha scritto una relazione finale sui cinque anni dell’attività dell’amministrazione comunale da lui guidata. Aspetti positivi e negativi, riflessioni, dati numerici nel report disponibile sul sito internet del comune

Il sindaco di Loro Ciuffenna Piero Lazzerini ha scritto una lettera ai propri cittadini in vista della fine del suo mandato, pubblicata sul sito internet del comune. Una relazione per fornire notizie e dati precisi sull’attività amministrativa, i lavori, le imposte, i servizi e tutte le attività realizzate o meno negli ultimi cinque anni.
 
“Le innumerevoli manovre economiche effettuate dal Governo hanno profondamente influito sulle attività che gli enti locali hanno potuto svolgere e hanno inciso anche sul bilancio del nostro comune”, si legge nell’introduzione. Nella relazione sono riportati anche i dati sui vari consuntivi, sulle entrate tributarie e non solo, con un riepilogo anche delle aliquote Imu, “Sempre rimaste al di sotto di quelle medie applicate sia sul territorio nazionale che negli altri comuni del Valdarno”.
 
Il primo cittadino ha sottolineato anche le numerose difficoltà per avviare o portare a termine attività e progetti dell’amministrazione, a causa di sempre minori trasferimenti da parte dello Stato, degli oneri di urbanizzazione, l’impossibilità di accendere eventuali mutui per rispettare i vincoli del Patto di Stabilità.
 
Tutto ciò “non ha consentito di effettuare investimenti strutturali per opere pubbliche di grande importanza previste all’inizio del mandato, come il palazzetto dello sport, per il quale, però, una parte di fondi è già stata destinata ed è pronto anche il progetto definitivo”.
Nonostante le difficoltà economiche, il sindaco Lazzerini ha elencato anche le opere pubbliche portate a compimento: dalla riqualificazione di alcuni centri urbani e delle frazioni, la realizzazione dell’auditorium comunale, interventi nelle scuole e in altri edifici di uso pubblico, fino al completamento delle case popolari a San Giustino.
 
Nel report sono riportate anche altre note positive, tra cui l’incremento dei fondi che interessano il settore del sociale, la medicina d’iniziativa e in generale la gestione delle spese. Inoltre, nessun incremento per il costo del personale, un’ulteriore riduzione delle tariffe del 10% per sindaco e assessori (oltre a quella già prevista per legge) e la rinuncia a rimborsi spese da parte dello steso primo cittadino e della giunta.
 
Riflessione a parte anche per l’Unione dei comuni del Pratomagno, in particolare per alcuni aspetti e problematiche che hanno coinvolto l’amministrazione di Loro Ciuffenna: le funzioni associate, la forestazione, il Comprensorio diventato poi Consorzio di Bonifica. “Le problematiche di questi tempi (soppressione Province, abolizione Comprensori e trasferimento delle attività del Consorzio) aumentano notevolmente quelle riguardanti la gestione dell’Unione: è di estrema importanza intervenire concretamente nella gestione, visto che il nostro comune è il maggior interessato alla gestione del territorio”.
 
Il sindaco Lazzerini conclude con i ringraziamenti a tutti i collaboratori, dagli assessori ai consiglieri di maggioranza e opposizione, gli impiegati comunali, le associazioni del territorio, rappresentanti di enti e forze dell’ordine, fino agli stessi cittadini. Con un pensiero finale anche al predecessore Franco Bagnolesi, scomparso l’anno scorso, non solo collega, ma anche amico e persona fidata.

 

Articoli correlati