04, Febbraio, 2023

Il montevarchino Filippo Agnelli tra i protagonisti del film “A testa alta”, in onda lunedì sera su RaiUno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Filippo, 11 anni, era stato selezionato lo scorso anno dal regista Maurizio Zaccaro. La storia narra di cinque giovani carabinieri che nell’estate del 1944 si trovano a Fiesole a fronteggiare i tedeschi. Tre di loro sacrificano la propria vita

Ha 11 anni, Filippo Agnelli, il montevarchino che è uno dei protagonisti del film "A testa alta", che racconta la storia di alcuni carabinieri durante i giorni di liberazione di Firenze dai nazifascisti.

Firmato dal regista Maurizio Zaccaro, prodotto da Sergio Giussani, il film andrà in onda in prima serata lunedì 2 giugno su RaiUno. Del cast del film fa parte, dunque, anche Filippo Agnelli, 11 anni, di Montevarchi, figlio di Laura Morbidelli e Sergio Agnelli, selezionato dal regista lo scorso anno per le riprese del film.

La pellicola viene presentata in anteprima nazionale mercoledì 28 maggio presso la Scuola Allievi Ufficiali dei Carabinieri alla presenza delle più alte cariche dello Stato, dell’Arma e della Rai. Anche Filippo, accompagnato dai suoi genitori, sarà a Roma per la presentazione e la proiezione del film.

La storia narra di cinque giovani carabinieri che nell’estate del 1944 si trovano a Fiesole a fronteggiare le prepotenze dei tedeschi. Tre di loro si sacrificano per salvare la vita a dieci civili presi in ostaggio dai nazisti e così vengono fucilati. Nel film Filippo Agnelli interpreta la parte di Pietro, un piccolo ladruncolo, figlio di una delle dieci persone che vengono prese in ostaggio dai nazisti e che poi saranno liberati grazie al sacrificio dei tre carabinieri che verranno fucilati.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati