03, Dicembre, 2022

I criteri per la retrocessione dalla serie D all’Eccellenza

Più lette

Retrocederanno le ultime due, si disputeranno i play-out (tredicesima contro sedicesima e quattordicesima contro quindicesima) solo se i punti di distacco saranno meno di otto

Il dipartimento interregionale della Lega Nazionale Dilettanti  ha stabilito i criteri  per disciplinare le quattro retrocessioni previste dalla serie D all'Eccellenza per ciascun girone.

Retrocederanno direttamente le ultime due classificate (diciassettesimo e diciottesimo posto), mentre le squadre classificatesi dal tredicesimo al sedicesimo posto prenderanno parte ai play-out (tredicesima contro sedicesima  e quattordicesima contro quindicesima in casa della migliore classificata). In caso di parità al termine dei novanta minuti regolamentari, si procederà con due tempi supplementari, qualora dovesse persistere la parità si terrà conto della posizione in classifica. I play-out non si disputeranno se il distacco fra le due squadre che devono affrontarsi sarà uguale o superiore a otto punti.

Articoli correlati