02, Febbraio, 2023

L’Istituto Mochi contro la violenza sulle donne, l’iniziativa alla scuola media di Levane

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

In occasione della Giornata contro la violenza sulle donne gli studenti della scuola secondaria dell’Istituto Mochi hanno affrontato questo delicato e complesso fenomeno con prosa e poesie. Presente anche l’associazione Eva con Eva

Si notano subito, entrando all'Istituto Mochi di Levane, gli allestimenti curati dagli studenti a favore della Giornata contro la violenza sulle donne: scarpe rosse, Frida Kahlo e tanto altro in un percorso dove i ragazzi hanno realizzato materiali, elaborati e un numero speciale del giornalino scolastico tutti uniti contro i soprusi e i maltrattamenti sulle donne.

 

 

Durante la mattinata sono intervenute anche Primetta Banchetti e Alessia Spedicato Barboni dell'associazione Eva con Eva, proiettando cortometraggi sul tema, coinvolgendo e sensibilizzando gli studenti su cosa sia la violenza di genere, la differenza tra violenza fisica e psicologica e l'importanza di educare al rispetto fin dalla giovane età.

 

 

"Non c'è solo la violenza fisica, bensì ne esistono due molto più subdole: quella psicologica e quella economica – spiega la presidentessa Primetta Banchetti – la nostra associazione cerca di essere d'aiuto a tutte quelle donne vittime di questo triste fenomeno e di sensibilizzare, soprattutto i più giovani. Ringraziamo, difatti, la dirigente scolastica Riccarda Garra per la sua sensibilità nell'averci dato questa possibilità: quella di poter creare una svolta grazie a voi. Siete voi ragazzi la nostra speranza, quelli su cui le nostre psicologhe e legali preparano molti progetti da destinarvi così da innescare un cambiamento."

 

 

"Ogni volta che parliamo con voi ragazzi speriamo sempre di poter gettare un seme – conclude Banchetti – così che questo possa germogliare facendo di voi dei buoni mariti o compagni e donne che desiderano il rispetto, non temendo di denunciare qualsiasi situazione o condizione in mancanza di esso."

A conclusione dell'evento gli studenti delle classi terze di Levane, Ponticino e Laterina hanno letto i loro elaborati in prosa e poesia.

 

 

 

 

Articoli correlati