07, Agosto, 2022

Figline, consegnati i primi sei moduli per la scuola L. Da Vinci. Al via il montaggio

Più lette

In Vetrina

Sono stati consegnati nella mattina i primi sei moduli per la sede provvisoria della scuola Leonardo Da Vinci di Figline, struttura chiusa per un intervento di miglioramento antisismico da 2,5 milioni di euro. Gli altri arriveranno nel corso della settimana. I moduli ospiteranno sette aule per la didattica, i servizi igienici e altri locali ad uso del nuovo polo scolastico che nascerà all’Oratorio Don Bosco di Figline, scelto come sede unica per la didattica nell’anno scolastico 2022/2023.

Il cantiere di montaggio è stato predisposto nel campo sportivo della scuola primaria Cavicchi, dove sono garantite le condizioni logistiche richieste dalla ditta fornitrice. Le operazioni andranno avanti per tutto il mese di agosto, come da cronoprogramma. Per il noleggio dei moduli, il Comune di Figline e Incisa Valdarno ha ottenuto un contributo regionale di circa 150mila euro: 245mila è la spesa totale.

“Tutto procede nel pieno rispetto della tabella di marcia condivisa con la dirigenza scolastica e con i genitori. Chiusa la fase di affidamento e stipula dei contratti, nelle scorse settimane è stata completata anche la predisposizione dei sottoservizi ai quali verranno allacciati i moduli. Agosto sarà un mese di lavori: quelli di adeguamento delle aule al primo piano dell’Oratorio Don Bosco, già in corso e a cura dei Salesiani, e quelli di montaggio dei prefabbricati scolastici. Andranno avanti senza soste, così da avere la scuola pronta per l’inizio del nuovo anno scolastico”, spiegano il vicesindaco con delega ai Lavori pubblici Enrico Buoncompagni e l’assessora alla Scuola, Francesca Farini.

 

Articoli correlati