01, Febbraio, 2023

Festa della Toscana, Montevarchi in prima fila con la parata dei gruppi storici e il consiglio comunale celebrativo

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Montevarchi celebra la Festa della Toscana all’insegna della rappresentazione dell’identità e della storia con l’ottava edizione della parata dei gruppi storici di Arezzo. Alle 18.30 il consiglio comunale dal titolo “Dal Rinascimento al Granducato, al cinquantennale della costituzione della regione Toscana”

Un appuntamento che si rinnova puntuale a Montevarchi, con il centro storico che si trasformerà in un antico borgo medievale. Domenica tornano, infatti, le celebrazioni e le iniziative in occasione della Festa della Toscana: il programma della ricorrenza, volta a valorizzare l'avvenimento storico dell'abolizione della pena di morte nel 1786 a opera del Granduca Leopoldo, è stato presentato in conferenza stampa dal presidente del consiglio comunale Claudio Rossi, il vice sindaco Stefano Tassi e il presidente dell'associazione di Rievocazione Storica Antonio Melzi.

 

 

 

Una 19esima edizione che conferma Montevarchi al centro delle celebrazioni nella provincia di Arezzo: con quattrocento figuranti in costume di trenta gruppi che hanno aderito alla rievocazione storica definita da Antonio Melzi come "un momento in cui la Toscana è assolutamente viva tramite il ricordo e il festeggiamento della nostra regione".

 

 

 

L'intera mattinata sarà dedicata alle esibizioni dei vari gruppi storici, tra cui la dimostrazione di tiro con l'arco medievale e la disfida tra tamburini. L'attesa parata storica avrà invece inizio alle 16.30 e sfilerà lungo le vie del centro storico cittadino. 

Alle 18.30 la manifestazione entrerà nella sua parte più istituzionale con il consiglio comunale celebrativo dal titolo "Dal Rinascimento al Granducato, al cinquantennale della costituzione della regione Toscana". Nel corso della seduta sarà illustrata la storia del sodalizio cittadino più antico, 212 anni, con la banda musicale cittadina Corpo Musicale "G. Puccini" che eseguirà l'inno nazionale. A chiusura dei lavori il consiglio comunale tributerà i riconoscimenti ad alcuni cittadini che si sono distinti per particolari meriti.

Vietata la vendita di alcolici in contenitori di vetro e lattine nelle strade e nelle piazze interessate alla manifestazione.

Qui, invece, le limitazioni della circolazione.

 

Articoli correlati