25, Giugno, 2024

Dopo la separazione e i maltrattamenti perseguita ancora la moglie: arrestato dai carabinieri

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Dopo la denuncia di maltrattamenti e la separazione continua a molestare la moglie: i carabinieri della stazione di Incisa hanno arrestato in flagranza per atti persecutori un 58enne di origini albanesi.

La donna, nel mese di marzo, si era recata al comando stazione dei carabinieri di Incisa per denunciare il marito dal quale, dopo 30 anni di convivenza, continuava a subìre vessazioni, maltrattamenti e atteggiamenti aggressivi.  Dopo la separazione, l’uomo, non accettando la decisione della moglie, ha iniziato a minacciarla e a perseguitarla con messaggi e telefonate.

Il 58enne non ha mai cercato di riconquistarla ma ha sempre sfogato violenza e rabbia fino a lunedì scorso quando, approfittando dell’assenza della donna, è entrato nella sua abitazione e ha iniziato a distruggere mobili e porte a martellate.

I carabinieri che, nel frattempo, controllavano continuamente la casa, visto che la donna viveva in uno stato di ansia e di timore per lei e i suoi figli, sono intervenuti e hanno arrestato l’uomo in flagranza di reato con l’accusa di atti persecutori. Dopo la convalida del GIP, per lui è stato disposto il divieto di avvicinamento alla moglie e ai luoghi frequentati da lei frequentati, con applicazione del braccialetto elettronico.

 

 

Articoli correlati