30, Giugno, 2022

Devastazione al cimitero, le reazioni. Benucci (PD): “Offesa la coscienza della comunità”. Tozzi (Toscana Domani): “Gesto inqualificabile”

Più lette

In Vetrina

Il gravissimo episodio di devastazione alle lapidi del cimitero di Borgo a Cascia, nel comune di Reggello, denunciato ieri sera dal sindaco Piero Giunti, ha provocato dure reazioni. Anche dai consiglieri regionali reggellesi arrivano ferme parole di condanna per quanto avvenuto.

Cristiano Benucci, consigliere regionale del PD: “I cimiteri custodiscono gli affetti e conservano la memoria di un popolo. Quanto accaduto nel cimitero di Borgo a Cascia è semplicemente inqualificabile. Gli imbecilli che hanno compiuto la profanazione di questo luogo hanno offeso la coscienza di tutta la nostra comunità, oltreché offendere la memoria di coloro che riposano in quei sepolcri. Aggiungo a quella di tanti anche la mia indignazione per un gesto così vile. Bene ha fatto il Sindaco a sporgere formale denuncia perché questi gesti non possono essere giustificati in nessun modo”.

Elisa Tozzi, consigliera regionale di Toscana Domani: “Agli autori di questo gesto inqualificabile voglio dire che nessun reggellese piangerà per ciò che avete fatto, dando peso e soddisfazione alla vostra profanazione. Ricostruiremo le tombe dei nostri cari, consapevoli che per quanti lapidi distruggiate, nessun vandalismo potrà mai obliare la loro memoria, perché loro vivono dentro di noi. Quanto alle conseguenze penali del vostro gesto ci penserà l’Arma, nella quale ho assoluta fiducia”.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati