26, Settembre, 2022

Danni per il maltempo di novembre 2019: via alle domande per i risarcimenti

Più lette

In Vetrina

Entro il 7 agosto imprese e cittadini possono presentare le richieste per i danni subiti dall’evento alluvionale al Comune di Figline e Incisa, che le trasmetterà alla Regione per stabilire l’eventuale diritto al rimborso

È partito l'iter con cui la Regione Toscana si occuperà della ricognizione e della richiesta dei danni subiti da cittadini e imprese lo scorso 17 novembre, quando anche il territorio comunale di Figline e Incisa Valdarno è stato interessato da piene e allagamenti. Previsto un contributo massimo di 5mila euro per i nuclei familiari e di 20mila euro per le imprese che hanno dovuto provvedere al recupero della funzionalità dell’abitazione principale, abituale e continuativa o della sede della propria attività economica e produttiva. Potranno essere segnalati danni anche alle pertinenze, alle aree o fondi esterni all’abitazione o alla sede di attività economica o produttiva, agli arredi della cucina e della camera da letto, e a quelli dei locali destinati al ristoro per le attività d’impresa. Infine, sono ammissibili al contributo anche le spese di progettazione, direzione dei lavori, nonché quelle per gli adeguamenti obbligatori per legge.

Tutte le spese sostenute per il ripristino danni (e dichiarate in sede di compilazione della domanda) devono essere dimostrabili. Le richieste vanno inoltrate entro il 7 agosto. Maggiori informazioni sul sito del comune di Figline e Incisa o su questa pagina del sito della Regione Toscana. 

Articoli correlati