05, Febbraio, 2023

“Dall’omonimo libro di Pietro. Storia di un Mezzadro”, spettacolo del poeta Marco Betti

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Lo spettacolo si tiene in occasione delle Giornata Mondiale delle Poesia, sabato 24 marzo alle 21.00, all’auditorium Le Fornaci di Terranuova

“Dall’omonimo libro di Pietro. Storia di un Mezzadro”, il poeta estemporaneo Marco Betti in uno spettacolo che racconta la mezzadria. L'evento si tiene, in occasione delle Giornata Mondiale delle Poesia, sabato 24 marzo alle 21.00 all’auditorium Le Fornaci di Terranuova.

Lo spettacolo nasce dalla volontà di Betti di conservare la memoria legata al mondo e agli scenari della mezzadria contadina. "Quello di Pietro Pinti infatti era un mondo contadino fatto di tradizioni e condivisioni, un universo fatto di lavoro, concretezza e stretto rapporto con il territorio, ma anche di contatti umani e di una comunicazione basata sul silenzio e l’ascolto. Mantenerne vivo il ricordo significa dimostrare che esiste una vita diversa da quella a cui siamo abituati e riscoprire le radici di usi e costumi che ancora trovano spazio nella nostra società. La vita di un uomo che nella sua semplicità rappresenta quella di gran parte degli italiani nati prima della Seconda Guerra Mondiale e lo spettacolo, seguendo un percorso parallelo ai ricordi dell’autore, prende spunto da quegli episodi che hanno coinvolto non solo Pietro ma in generale tutti gli italiani, così da unire il punto di vista di un semplice contadino toscano alla memoria storica di un intero paese, dall’ascesa del fascismo fino alla ripresa postbellica".

 

Durante la rappresentazione la lettura di testi tratti dal libro si alterna a poesie in ottava rima, canzoni popolari, rispetti e stornelli della tradizione toscana.

Articoli correlati