27, Settembre, 2022

Covid-19, l’equipaggio della Misericordia è arrivato a Bergamo, una tra le città più colpite

Più lette

In Vetrina

Insieme alla Misericordia di San Giovanni anche quelle di Osimo (Ancona), Fiumara (Genova), Montale (Pistoia), Fucecchio (Firenze), Vaglia (Firenze), Livorno

Sono arrivati ieri sera a Bergamo, una delle città più colpite dall'emergenza Covid-19, i volontari della Misericordia di San Giovanni insieme agli equipaggi di Osimo (Ancona), Fiumara (Genova), Montale (Pistoia), Fucecchio (Firenze), Vaglia (Firenze), Livorno. Partiti da Firenze alle 19.00 sono giunti in Lombardia poco prima della mezzanotte.

 

Questa mattina hanno avuto disposizioni dal 118, ricevuto il materiale di protezione e hanno iniziato a svolgere attività tra gli abitanti ormai da giorni chiusi nelle proprie abitazioni.

"Abbiamo ricevuto dalle Misericordie della Lombardia un'accorata richiesta di aiuto – scriveva ieri la Misericordia di San Giovanni – I nostri confratelli lombardi sono da settimane imoegnati notte e giorno, ma adesso in questo momento di picco è loro richiesto uno sforzo sovrumano. In questa emergenza, sconosciuta prima d'ora, adesso dobbiamo vincere la paura che ci ha portato a blindarci ognunoi nel proprio territorio e riscoprire il senso vero di appartenere al movimento delle Misericordie".

La Misericordia di San Giovanni e le altre sono arrivate in una città che sta vivendo un dramma immenso per il contagio da coronavirus, con una sistema sanitario al collasso e che necessita di medici e infermieri, abitanti chiusi nelle abitazioni, centinaia di morti molti dei quali portati dai camion dell'esercito italiano in altre città e Regioni per la cremazione perchè a Bergamo non c'è posto. Insomma per cinque giorni i volontari svolgeranno con impegno e fatica un'attività penosa e rischiosa.

Articoli correlati