25, Settembre, 2022

Coronavirus, il sindaco Cacioli scrive al Prefetto: “Servono mascherine in particolare per le persone più fragili”

Più lette

In Vetrina

Nella lettera inviata al Prefetto di Arezzo il sindaco di Castelfranco Piandiscò torna a sottolineare anche i grossi disagi legati alle chiusure degli uffici postali di Faella e di Pian di Scò

Una lettera al Prefetto di Arezzo per chiedere che distribuisca sul territorio di Castelfranco Piandiscò mascherine per le persone con fragilità e per tutti coloro che stanno rendendo servizi di utilità comune: medici, farmacie, esercenti, volontariato, servizi comunali essenziali. A scriverla è stata il sindaco, Enzo Cacioli. 

"I sindaci, in prima linea accanto a voi di fronte ad un emergenza così grave, avvertono come particolarmente necessaria la stretta collaborazione tra governo nazionale e amministrazioni locali, ma desiderano essere sostenuti con criteri di eguale dignità nel unico territorio. I comuni come il nostro, che racchiude ben 3 comunità distinte ma unite in un solo territorio,  avvertono la necessità di sentirsi ugualmente tutelati dallo stato". E il sindaco parla dei necessari spostamenti della popolazione, "come a causa della grave riduzione ad 1 dei 3 uffici postali che in questi giorni sta assembrando numeri considerevoli di persone davanti all'ufficio postale di Castelfranco di Sopra". 

Per questo, prosegue la lettera di Cacioli, "sono qui a richiedere nuovamente la dotazione di mascherine con certificazione per tutelare la salute dei nostri cittadini più fragili, che al momento si trovano senza la possibilità di potersi proteggere. Come ben sa – aggiunge, rivolto al Prefetto – stiamo portando avanti insieme agli altri amministratori del territorio valdarnese una campagna di informazione e sostegno pratico ai cittadini, ma tutto questo sforzo sta rischiando di essere poco efficace se le stesse indicazioni date dalle istituzioni e dagli esperti non possono essere attuate per l'assenza degli strumenti necessari". 

"Con la consapevolezza che questo tipo di risorse importantissime per contenere la diffusione del contatto debbano essere distribuite e assegnate innanzitutto a quella categoria di cittadini che stanno operando per assicurare servizi e beni primari, nella prospettiva di equipaggiare progressivamente l'intera popolazione – conclude il sindaco – sono qui a richiedere anche per la comunità di Castelfranco Piandiscò la fornitura in tempi rapidi almeno di un adeguato numero di mascherine per la cittadinanza". 

 

Articoli correlati