20, Aprile, 2024

Controlli della Guardia di Finanza, scoperti 85 lavoratori in nero in sei imprese edili del Valdarno

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Ha toccato anche il Valdarno aretino, la campagna di controlli messa in atto dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Arezzo, per il contrasto dell’evasione fiscale e del lavoro “nero”. In particolare, i finanzieri della Compagnia di San Giovanni Valdarno hanno controllato 6 imprese edili nelle quali hanno individuato in tutto ben 85 lavoratori ‘in nero’, in gran parte italiani, 8 dei quali, sebbene formalmente disoccupati, percepivano indebitamente l’indennità mensile di disoccupazione, la NASPI, per importi complessivamente pari a 60mila euro.

Una delle imprese, inoltre, era “esterovestita”, localizzata cioè in maniera fittizia in un Paese comunitario con una tassazione inferiore rispetto a quella italiana, nonostante fosse di fatto amministrata nel territorio nazionale. In questo modo risultava di fatto invisibile al fisco italiano.

Tutti i responsabili sono stati segnalati all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Arezzo, e i finanzieri hanno elevato sanzioni amministrative in materia di lavoro nero per oltre 300mila euro; inoltre, sono state constatate imposte a vario titolo evase per circa 3 milioni e 300mila euro. Due amministratori sono stati inoltre denunciati alla Procura della Repubblica di Arezzo per reati fiscali.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati