16, Luglio, 2024

Concluso il Viaggio della Memoria, 36 i ragazzi partecipanti. Il sindaco Cacioli: “Un’esperienza profondamente toccante”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Si è concluso il Viaggio della Memoria che il Comune di Castelfranco Piandiscò ha organizzato in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Don Lorenzo Milani e il patrocinio della Regione Toscana. Un viaggio che quest’anno ha visto la partecipazione di 36 ragazzi, che frequentano le classi terza media o prima superiore, e di 10 adulti con loro, tra cui anche il sindaco Enzo Cacioli e i rappresentanti di ANED, Associazione nazionale ex deportati.

“È un’esperienza profondamente toccante – ha commentato il sindaco Enzo Cacioli – un’esperienza centrale per l’Amministrazione comunale da un punto di vista culturale ma anche per la crescita dei nostri giovani. Una risposta così significativa in termini di partecipazione da parte dei ragazzi è per noi un elemento che conferma la centralità di questo impegno”.

Il gruppo ha visitato alcuni dei luoghi simbolo della deportazione nazista e della Shoah, tra cui il campo di concentramento di Dachau, vicino a Monaco di Baviera, e poi il Castello di Harteim, Gusen e infine il campo di concentramento di Mauthausen. “Uno dei momenti più significativi – ha aggiunto Cacioli – è stato forse l’incontro al Castello di Hartheim dove venivano deportati i bambini con disabilità e malformazioni per sterminarli, promettendo invece alle famiglie che sarebbero stati portati in un centro di riabilitazione. Qui, oggi, i servizi ai visitatori sono gestiti da ragazzi con handicap: un messaggio positivo, un riscatto nei confronti della storia, che i nostri giovani hanno davvero apprezzato”.

 

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati