26, Settembre, 2022

Concerti nella Valdambra aretina, il comune di Bucine ospita il quinto festival internazionale “Il roseto della musica”

Più lette

In Vetrina

Torna per una settimana il quinto festival internazionale “Il roseto della musica”, dal 13 al 20 luglio si svolgerà nel centro interculturale Don Giuseppe Torelli e museo della memoria di San Pancrazio. Cinque i concerti nelle località suggestive del comune di Bucine

Un'iniziativa con la musica in primo piano, in cui esordienti e interessati potranno avvicinarsi alla musica professionale assieme a prestigiosi maestri. Inizia sabato 13 luglio il quinto festival internazionale "Il roseto della musica" a San Pancrazio, ideato e realizzato per il quinto anno consecutivo dall'associazione culturale D.I.M.A. assieme all'amministrazione comunale di Bucine e la collaborazione dell'Associazione Armonica Onlus. Un luogo speciale, teatro di una delle più efferate stragi naziste della seconda guerra mondiale, in cui la memoria è rappresentata dal suo roseto, da cui il festival trae nome ed ispirazione.

Nella settimana dal 13 al 20 luglio, esso diventerà la casa di spettatori, docenti e allievi provenienti da tutta Italia, dal Principato di Monaco, Francia, San Marino e Argentina che parteciperanno a una serie di masterclass di alto perfezionamento musicale più cinque concerti che si svolgeranno in alcune delle località più affascinanti della Valdambra.

I cinque concerti gratuiti aperti ai cittadini con artisti provenienti da tutta Europa ed il Sudamerica, si terranno in luoghi non soltano suggestivi dal punto di vista paesaggistico, ma anche da quello storico e legato alla memoria. Il primo concerto è fissato per il 14 luglio all'interno della chiesa di San Donato a Pogi alle 21.15, a seguire tutti gli altri appuntamenti fino al concerto e festa finale a cura dei docenti degli allievi delle masterclass a San Pancrazio.

 

Articoli correlati