28, Febbraio, 2024

Colpaccio Figline, espugnato con un 2-3 in rimonta lo stadio “Armando Picchi” di Livorno

Più lette

Il triangolare che mette in palio l’accesso alla serie D  non poteva inziare in maniera migliore per il Figlime, che si è preso il lusso di battere per 2-3 il Livono direttameta a domicilio, violando lo stadio “Armandu Picchi” in rimonta.

Dopo un primo tempo terminato  a reri inviolate, è staro nella ripresa che tuttio è successo, con il Figlne che subito al 4′ è passato in vantaggio con Marabese di testa su cross di Calosci. Pochi minuto dopo i valdarnesi somo rimasti in inferiorità  numerica per l’espulsione (somma di ammonizioni) di Benvenuti e ne hanno approfittatto i labromici, che con l’uno-due di Vantaggiato prima hanno pareggiato (al 13′) e poi sono passati a condurre (al 16′ su rigore). Nel giro di pochi di minuti il Livorno è rimasto in nove uomini per le espulsioni di Luce e Torromino, con il Figline che, al 35′ con Saitta, lesto a ribattere in rete una respinta corta del portere avversario, ha realizzaro il 2-2 . A due minuti dal termine la rete che ha mandato al tappeto il Livorno: punizione di Degl’Innoceti, colpo di testa di Privitera e palla in fondo al sacco.

Foto dalla pagina facebook del Figline

Articoli correlati