08, Febbraio, 2023

Ciclabile e cimitero della Badiola: il gruppo Pd interroga il sindaco e la giunta. Presto i lavori

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il gruppo di maggioranza chiede chiarimenti sulla posta ciclabile e sulle condizioni del cimitero. Rispondono il sindaco Viligiardi e l’assessore Corsi

Pista ciclabile e cimitero della Badiola al centro di due interrogazioni presentate dal gruppo Pd nel consiglio comunale di San Giovanni. Due realtà che hanno visto nel tempo i cittadini mobilitarsi e chiedere interventi.

Il gruppo di maggioranza pur riconoscendo l'impegno dell'amministrazione comunale in fatto di viabilità sostenibile sottolinea che "la pista ciclabile che collega San Giovanni alla frazione Badiola termina, in zona sottopassaggio, autostrada, direttissima e nuova strada provinciale, in modo brusco immettendo i ciclisti ed i pedoni in un pericoloso attraversamento sia in entrata che in uscita. Inoltre che più volte era stato promesso di mettere in sesto il manto della pista, e di sollecitare le Ferrovie dello stato per l’inserimento delle grate protettive sotto il passaggio della ferrovia, mancanti anche nel sottopasso della provinciale, infine di completarne il percorso".

Alla richiesta di informazioni sul completamento della ciclabile ha risposto l'assessore Davide Corsi: "Con il completamento delle necessarie autorizzazioni, paesaggistiche e difesa del suolo regionale, prendono avvio le fasi realizzative delle opere per il nuovo tratto della pista ciclabile della Badiola. Tali lavorazioni sono comprese nell’appalto gestito dalla Provincia di Arezzo per la realizzazione della variante alla Strada Regionale n. 69 III lotto. Entro il prossimo mese di maggio, infatti, sarà contrattualizzato dal contraente principale che ha realizzato per la Provincia di Arezzo le opere della Nuova SR69 in riva destra dell’Arno, l’affidamento alla ditta che darà corso ai lavori".

L'assessore Corsi continua: "Le attività riguarderanno il tratto di ciclopista che si incunea dal sottopasso dell’autostrada al di sotto della linea ferroviaria, fino ad attraversare la nuova SR69 e raggiungere in questo modo l’abitato della Badiola sul versante sangiovannese. Contestualmente, ai fini della sicurezza per la transitabilità, saranno installate apposite 'barriere parasassi' sul viadotto ferroviario di RFI, utili per la protezione dei ciclisti e delle vetture che transitano nell’adiacente sede stradale. L'esecuzione dei lavori per la pista ciclabile consentirà anche la conclusione delle opere riguardanti l’illuminazione pubblica degli svincoli primari, già in sede con le ‘armature illuminanti’ ed i relativi paloni".

"Concludono l’intervento le opere di sistemazione a verde delle tre rotatorie tra loc. Caselle e lo svincolo sul Borro delle Cave oltre che la piantumazione di essenze autoctone lungo una fascia di rispetto di circa 5 metri rispetto alla sede della nuova pista ciclabile".

La seconda interrogazione riguardava la situazione del cimitero della Badiola, nel Comune di Terranuova ma utilizzato anche dai residenti di San Giovanni, "in condizioni precarie e attualmente indecoroso e irrispettoso".

"Il consiglio comunale di Terranuova Bracciolini del marzo 2017 votò l’atto di indirizzo per la destinazione di parte della indennità di disagio ambientale alla realizzazione di opere o azioni a favore delle popolazioni residenti nelle vicinanze dell’impianto di discarica. Stesso accordo fu approvato dal consiglio comunale di San Giovanni Valdarno sempre nel marzo del 2017. Tra le varie destinazioni si sosteneva la ristrutturazione del cimitero della Badiola".

Il gruppo Pd ha chiesto "se ci sono stati ulteriori sviluppi dell’accordo con Terranuova Bracciolini e quando inizieranno i lavori di restauro".

Il sindaco Maurizio Viligiardi: "Il comune di Terranuova Bracciolini si è impegnato nell’eseguire il lavoro di ristrutturazione del cimitero della Badiola con risorse proprie pari ad una spesa di 180.000 euro, tale cifra sarà poi restituita dal comune di San Giovanni tramite l’indennità di disagio stabilita dagli accordi citati".

Articoli correlati