09, Agosto, 2022

Chiude il centro vaccinale di Reggello: oltre 101mila somministrazioni in meno di un anno

Più lette

In Vetrina

Dalle 13.30 di oggi a Reggello ha chiuso definitivamente il centro vaccinale ospitato all’interno della biblioteca di Cascia: con le ultime somministrazioni di questa mattina (nella foto sopra, con i volontari e i medici ci sono gli ultimi cittadini vaccinati) si chiude dunque un’esperienza che si era aperta a maggio 2021, meno di un anno fa, con l’avvio della campagna vaccinale e l’apertura dell’hub al palazzetto dello sport. Poi lo scorso autunno il trasferimento alla biblioteca con uno spoke, un centro più piccolo ma comunque importante per garantire la somministrazione delle terze dosi a tanti valdarnesi, grazie al lavoro di tanti volontari e la coordinazione della Croce Azzurra di Reggello.

Ora dunque la Asl Toscana Centro procede con la dismissione di tutti i centri vaccinali, e anche Reggello chiude (come già aveva fatto la sede di Figline): le vaccinazioni al momento proseguiranno principalmente presso i medici di famiglia e le farmacie aderenti. Ed è anche tempo di bilanci, per Reggello, dove la mattina del 15 maggio 2021 alle ore 8.30 fu effettuato il primo vaccino (nella foto qui sotto) e questa mattina il saldo si è chiuso con 101.450 vaccinazioni effettuate. 

Il sindaco di Reggello, Piero Giunti, questa mattina insieme all’assessora Adele Bartolini si è recato allo spoke: “Sono andato a ringraziare la Croce Azzurra di Reggello e i suoi volontari, i medici e gli infermieri dell’ASL che in questi 11 mesi di attività hanno permesso di offrire un prezioso contributo nella campagna di vaccinazione promossa dalla Regione Toscana: un lavoro prezioso, riconosciuto da tutti, effettuato professionalità, competenza organizzativa, e tanta generosità. A tutti voi medici e infermieri e volontari della Croce Azzurra va un ringraziamento speciale per quello che avete fatto e per come lo avete fatto bene. Ma soprattutto il ringraziamento più grande va alle tante persone che in questi mesi hanno capito l’importanza del vaccino come azione fondamentale per proteggersi dal virus Covid-19: 101.450 volte grazie!”.

Intanto anche la Asl Toscana Sud Est sta riorganizzando l’offerta vaccinale anti Covid-19 in provincia di Arezzo: qui le vaccinazioni proseguiranno nelle sedi vaccinali del Dipartimento di Prevenzione, oltre che tramite le farmacie comunali e private aderenti, le associazioni di volontariato partecipanti, i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta. In Valdarno addio al centro vaccinale di Loro Ciuffenna e alle altre sedi: rimarrà aperto per le somministrazioni soltanto il Distretto sociosanitario di Montevarchi in via Pogdora.

Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati