25, Maggio, 2024

Celebrazione artistica per la memoria: taglio del nastro per la quarta edizione del Simposio”Pietra Sublime”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Nel contesto di Bellosguardo a Cavriglia, si è svolto il taglio ufficiale del nastro per la quarta edizione del Simposio Internazionale di Scultura Monumentale “Pietra Sublime”. Un evento che non solo celebra l’arte, ma che per quest’anno commemora anche gli eccidi perpetrati ottanta anni fa, durante la ritirata delle truppe nazifasciste nel luglio del 1944.

 

Per la prima volta nella storia del Simposio “Pietra Sublime”, dodici artisti provenienti da diverse parti del mondo sono stati chiamati a lavorare su un tema comune: le atrocità subite dalla comunità locale durante quel tragico periodo storico. Un’impegnativa sfida artistica che mira a trasformare il dolore in un messaggio di pace universale. Le sculture, quando completate, non saranno semplici opere d’arte, ma testimonianze tangibili della sofferenza umana e moniti contro la violenza e la guerra. Saranno collocate in varie zone del territorio comunale, diventando parte integrante della memoria collettiva e lasciando un’impronta indelebile per le generazioni future.

Bettino Francini, direttore artistico:” Quest’anno abbiamo dato una tematica comune, pertanto le opere hanno questo significato: cioè quello di ricordare il passato ma anche di proporre delle domande per un futuro migliore. Gli artisti stanno lavorando alle opere da quattro giorni e rimarranno qua fino al 19 maggio.”

La cerimonia di apertura, tenutasi presso l’area polivalente di Bellosguardo, ha segnato l’inizio di un’esperienza artistica volta a promuovere la pace, la cooperazione internazionale e il dialogo tra i popoli. Gli artisti, provenienti da nazioni diverse come Italia, Armenia, Ucraina, Iran, e molti altri, lavoreranno per trasformare la pietra in un simbolo di speranza e riconciliazione. Gli scultori selezionati sono: Adriano Ciarla (Italia), Vighen Avetis (Armenia), Volodymyr Kochmar (Ucraina), Solmaz Vilkachi (Iran), Jiefu Zhou (Cina), Abdelkader Benlarbi (Francia), Arijel Strukelj (Slovenia), Kantakishore (India), Ferhat Osgur Gorel (Georgia), Luz Yankovich (Cile), Verena Mayer (Germania), Yunmi Lee (Corea del Sud).

La cerimonia di inaugurazione delle sculture, prevista per il 19 maggio presso i circuiti ciclistici di Bellosguardo, sarà un momento di riflessione e di celebrazione della creatività umana al servizio della memoria e della pace.

Il sindaco di Cavriglia, Leonardo degl’Innocenti o Sanni:”Cavriglia ha questo triste primato, è la quarta strage italiana che l’esercito in ritirata aggressiva commise dalle nostre parti, dove c’era una Resistenza importante. Furono trucidate 192 persone in età compresa tra i 14 e i 92 anni. Quest’anno agli artisti abbiamo dato un tema, che è quello di ricordare gli 80 anni da ciò che successe. Un tema difficile ma purtroppo attualissimo. Siamo in un momento storico complicato e molti Paesi sono in conflitto. Alcuni degli artisti vengono da quelle zone.”

Video integrale della presentazione degli artisti

Articoli correlati