22, Marzo, 2023

Caserme dei Vigili del fuoco aperte per celebrare la patrona Santa Barbara

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Come ogni anno, in occasione di Santa Barbara, le caserme dei Vigili del fuoco di Montevarchi e FIgline aprono ai cittadini e alle scuole per celebrare la patrona. Per i bambini presenti alla base montevarchina è arrivato anche l’elicottero

Caserme dei Vigili del Fuoco aperte a Montevarchi e Figline, come ogni anno, il 4 dicembre in occasione della ricorrenza di Santa Barbara, patrona del corpo nazionale e protettrice di coloro che si trovano “in pericolo di morte improvvisa”. Un’occasione per avvicinare i cittadini e i bambini al Corpo dei Vigili del fuoco e al ruolo fondamentale del loro operato in situazioni di emergenza.

A Montevarchi prima la messa celebrata all'interno della caserma alla presenza delle autorità civili, militari e dei rappresentanti di alcune associazioni di zona. Dopo spazio alle dimostrazioni ed esercitazioni davanti ai bambini di alcune classi delle scuole dell'Infanzia e Primaria di Montevarchi e San Giovanni. Sono state mostrate alcune tecniche d’intervento con vari tipi di scale, la simulazione di un’azione di salvataggio di un ferito in condizioni non accessibili ai sanitari, lo spegnimento di un fuoco e infine la discesa dalla torre.

Finale a sorpresa con l'elicottero del Nucleo di Arezzo che ha sorvolato la zona per una decina di minuti e poi si è abbassato sopra la torre delle esercitazioni per simulare un intervento. La caserma di Montevarchi è stata aperta nel 1970 e gli operatori contano circa 1000 interventi all'anno.

 

Festa anche a Figline dove questa mattina è stata deposta una corona per ricordare Brunetto Tinacci, vigile del fuoco catturato e fucilato dai tedeschi nel 1944. Nel pomeriggio si svolgerà la tradizionale messa con le autorità, mentre a seguire è prevista una grande cena.

Attualmente nella caserma sono operativi 28 vigili del fuoco che svolgono un servizio fondamentale per tutta la comunità. Un lavoro in continuo mutamento, come sottolinea il caposquadra Stefano Valoriani: “Il servizio ha subito un’evoluzione negli ultimi anni e si è adeguato alle esigenze della società, con una continua evoluzione sia tecnica che normativa”. Un ruolo di primaria importanza che è stato riconosciuto al corpo dei vigili del fuoco anche per quanto concerne le attività anti-terrorismo.

Nelle gallery le immagini dalle caserme di Figline e Montevarchi e l'intervista video al caposquadra Stefano Valoriani.

Federica Crini – Eugenio Bini
 

Articoli correlati