29, Settembre, 2022

Bada Ki c’è: arriva il Festival dell’estate. Spazio ai giovani

Più lette

In Vetrina

Il 19-20 luglio piazza Ficino ospita un evento per under 35 con dj set, apericena, area relax e concerti

Sta per prendere il via il Bada ki c’è Festival, la novità del calendario estivo 2018 in programma in centro a Figline il 19 e 20 luglio. Ad organizzarlo è il Comune di Figline e Incisa Valdarno insieme a Fonderia Cultart.

Per l’occasione, piazza Marsilio Ficino si vestirà a festa, con un palco per i concerti, un’area relax aperta dalle 15 alle 24 e disponibile anche per gli apericena, uno spazio giochi e altre attrazioni a cura di alcune realtà locali. Lo scopo è quello di coinvolgere sempre più ampie fette di pubblico, con particolare attenzione per i giovani under 35, nell’offerta culturale del territorio, adeguandola anche alle esigenze delle nuove generazioni e usando linguaggi a loro vicini.

"Un’idea che è alla base di tutte le Politiche culturali dell’Amministrazione, che fin dal 2014 promuove iniziative e progetti mirati proprio a creare identità, a catturare l’attenzione e a coinvolgere chi, in genere, non si riconosce nella proposta culturale territoriale (oppure ne rimane escluso). Non a caso, il nome del Festival così come la sua grafica sono stati scelti online, tramite appositi contest lanciati sui social istituzionali, in modo da creare il massimo coinvolgimento possibile del pubblico a cui si è dedicato".

Giovedì 19 luglio, alle 21,30, il palco del "Bada Ki C'è Festival" ospiterà Gio Evans, scrittore e poeta, umorista, performer, cantautore e artista di strada  classe ’88, pronto a portare in scena il suo “NonControMe”. Si tratta di uno spettaconcerto, un format inedito di spettacolo che mixa musica, poesia, gag e monologhi (comico-filosofici) e che l’artista sta portando in tour in tutta Italia. Il tutto in concomitanza con l’uscita del suo nuovo album, dal titolo “Biglietto di solo ritorno”: un doppio disco, diviso tra musica e poesia, che uscirà proprio il 19 luglio.  La sera successiva, venerdì 20 luglio, l’appuntamento è con un doppio concerto. A partire dalle 21,30 la scena sarà infatti dominata da Maria Antonietta, che aprirà la serata in piazza Ficino, e da Nicolò Carnesi.

La cantautrice, classe 1987, farà tappa a Figline nell’ambito del suo Deluderti tour. Dopo gli appuntamenti nei club e la performance sul palco del Concerto del Primo Maggio a Roma, Maria Antonietta continua a portare dal vivo il suo nuovo album, uscito a marzo e prodotto con Giovanni Imparato (alias Colombre) avvalendosi, per alcuni brani, della collaborazione di Tommaso Colliva e Fabio Grande. A seguire, a salire sul palco sarà Nicolò Carnesi, anche lui classe 1987 e tra i nomi più noti della nuova generazione di cantautori italiani.

Sempre a tema musicale, inoltre, nei pomeriggi di giovedì e venerdì è in programma un laboratorio di musica rap dal titolo “Potere alla parole”, a cura di Kiave. L’appuntamento, in entrambi i pomeriggi, è fissato dalle  15 alle 18 alla fumetteria Kurousagi Comics & Games.

Sempre nell’ottica di coinvolgere il pubblico a cui l’evento è dedicato, fino a venerdì 13 luglio sarà possibile candidarsi come aiutante per il Social Media Team dell' evento. Fonderia Cultart è alla ricerca di tre volontari tra i 18 e i 30 anni, che vogliano raccontare l'evento attraverso i propri canali social. E' previsto un rimborso spese. Le candidature resteranno aperte fino a venerdì 13 luglio. Per info e candidature: info@fonderiacultart.it 

 

“Come abbiamo avuto modo di specificare in più occasioni – ha commentato la Sindaca Giulia Mugnai – l’idea di questo Festival nasce dalla volontà di dare voce alle nuove generazioni, che troppo spesso si sentono escluse dalle proposte delle Istituzioni, inclusa la tipologia di offerta culturale portata avanti. Quello che vogliamo fare con questo evento, invece, è coinvolgere attivamente gli under 35 del territorio e costruire con loro un dialogo, parlando lo stesso linguaggio. Il programma di questo festival, quindi, è stato costruito tenendo presente i gusti, musicali ma non solo, di questa fetta di pubblico e collaborando con varie realtà locali nella sua messa a punto. Colgo l’occasione per ringraziarle  una ad una, per il contributo a questo progetto, e auguro buon divertimento a tutti coloro che saranno in piazza con noi il 19 e il 20 luglio”.

 

Articoli correlati