25, Giugno, 2024

Autumnia, si apre la 22° edizione della fiera. Come arrivare e dove parcheggiare. Presentata la statua degli Sbandieratori

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sta per aprirsi a Figline Autumnia, la grande fiera dedicata ad agricoltura, ambiente e alimentazione in programma dal 12 al 14 novembre. (Il programma e la Mappa)

Il mezzo consigliato per arrivare è il treno. La stazione Figline Valdarno si trova sulla linea Firenze-Roma ed è a due passi dal centro cittadino, dove si svolge Autumnia.  Per chi preferisce l’auto saranno presenti 13 aree parcheggio per un totale di circa 1.500 posti auto gratuiti per la sosta. Nei giorni di sabato 13 e domenica 14 novembre saranno attive anche delle navette gratuite per collegare l’area della manifestazione ai parcheggi più lontani dal centro. Le fermate saranno di fronte alla stazione ferroviaria di Incisa, a Figline in via Brodolini e via della Comunità Europea e in piazza Don Minzoni a Matassino, con arrivo in via della Vetreria. Le navette circoleranno dalle 15.00 alle 21.15 del sabato e dalle 14.00 alle 20.00 della domenica.

Sosta e viabilità. I primi divieti di sosta e transito sono entrati in vigore già da lunedì 8 novembre per consentire le operazioni di allestimento: in via XXIV Maggio negli spazi prospicienti su piazza San Francesco e piazza IV Novembre (dalle 8.00 di venerdì 12 su tutta la strada); in piazza Baden Powell e nel tratto di strada che la collega a piazza IV Novembre; in piazza IV Novembre, piazza San Francesco, piazza Bonechi. Sosta vietata anche in piazza Ficino (lato Logge del grano), piazza Averani, corso Matteotti, piazza Don Bosco (chiusa anche al transito).

Alle 8.00 di venerdì 12 novembre, primo giorno di Autumnia, scatteranno tutte le chiusure al traffico e alla sosta in via Santa Croce, piazza Dante, via Fabbrini (eccetto mezzi di pronto intervento), corso Mazzini, corso Matteotti, piazza Ficino, via Bianchi, via Magherini Graziani e via San Lorenzo, via Sarri (eccetto residenti e autorizzati), piazza Serristori (da piazzale della Misericordia a via Locchi). I titolari di posto auto coperto in piazza Bonechi potranno accedere fino alle 8.00 di venerdì 12 novembre e di nuovo dalle 20.00 di domenica 14 novembre. Alcuni spazi per la sosta saranno recuperati lungo via Del Puglia, aperta con senso unico di marcia in direzione di piazza XXV Aprile, dove fino al termine della manifestazione sarà possibile parcheggiare sul lato destro della strada. Le riaperture al transito e alla sosta avverranno a partire dalle 22.00 di domenica 14 novembre (piazza Don Bosco e piazza Bonechi dalle 22 di lunedì 15).

I residenti in centro storico muniti di contrassegno per il parcheggio da oggi possono parcheggiare i propri mezzi gratuitamente su tutte le aree di sosta a pagamento di Figline fino a martedì 16 novembre.

Quest’anno, poi, il sabato pomeriggio di Autumnia verrà inaugurata l’installazione donata all’Amministrazione comunale dagli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri fiorentini collocata alla rotonda di via Copernico e via di San Biagio.

Si tratta di un’opera in acciaio, riproduzione di una litografia intitolata “Gli Sbandieratori”, ideata dal compianto artista figlinese Gabriele Torricelli (conosciuto da tutti come il “Gorpe”), che è stato componente attivo degli Sbandieratori e che per il gruppo ha ideato diverse opere di cui questa è la più rappresentativa. L’opera, che sarà anche illuminata, rappresenta tre sbandieratori in costume ed esprime una sintesi perfetta dell’equilibrio fra le figure che lo compongono. Una donazione di cui il gruppo, attivo dal 1965, ha voluto omaggiare il Comune, per valorizzare questa importante tradizione locale e per sottolineare i loro valori, primo fra tutti l’amicizia che lega i suoi componenti.

Stefano Torricelli

Giulia Mugnai, sindaco di Figline Incisa

“Esprimiamo il nostro ringraziamento al Gruppo degli Sbandieratori dei Borghi e Sestieri Fiorentini per questa donazione che ha consentito di dare valore ad una delle porte di accesso al centro urbano figlinese – commenta il Vicesindaco Enrico Buoncompagni –. È da 56 anni che questa associazione porta la bellezza delle proprie esibizioni in tutta Italia e all’estero. Con il taglio del nastro di questa installazione, in programma sabato alle 15,30, avremo modo di sottolineare ancora una volta l’importanza di questa tradizione ed il legame del gruppo con il territorio e quello con Autumnia”.

Una delle novità di Autumnia è, poi, “Il Comune in piazza”: uno stand tematico curato dal Comune di Figline e Incisa Valdarno e dedicato a progetti e prospettive per la Figline e Incisa del presente e del futuro, sempre aperto nei tre giorni della manifestazione, dal 12 al 14 novembre, in piazza San Francesco. Uno spazio pensato per i residenti e aperto anche ai visitatori, in cui sarà possibile confrontarsi direttamente con l’ente comunale, conoscere ciò che è stato fatto e dare uno sguardo in anteprima a ciò che si farà. A partire dal progetto Immagina 2030, la campagna di ascolto e informazione del Comune di Figline e Incisa Valdarno che nei prossimi mesi promuoverà una riflessione collettiva sui grandi temi che determineranno il cambiamento della città nel solco delle linee guida di sviluppo individuate dal PNRR.

Articoli correlati