19, Agosto, 2022

Arrivate anche ad Arezzo le prime pillole anti-covid della pfizer

Più lette

In Vetrina

Le pillole anti-covid della pfizer Paxlovid sono arrivate anche al San Donato di Arezzo. Si tratta al momento dell’unico antivirale anti-Covid per via orale approvato dalle autorità europee. Attualmente sono 150 i trattamenti a disposizione e saranno utilizzati per i casi dove sono presenti maggiori rischi di complicanze.

“Da oggi anche ad Arezzo, finalmente l’armentario terapeutico per trattare il covid a domicilio è completo – comunica il direttore di Malattie Infettive dell’Ospedale San Donato Danilo Tacconi – Abbiamo anticorpi monoclonali e antivirali, e da oggi si è aggiunto il paxlovid: farmaco da assumere per via orale per un totale di 5 giorni, con un efficacia nel prevenire le complicanze da Covid-19 addirittura leggermente superiore rispetto ai monoclonali”.

“Non sono farmaci disponibili per tutti, le indicazioni riguardano quei soggetti affetti da infezione da SarsCov2 che presentano allo stesso tempo delle patologie che li potrebbero esporre ad un maggior rischio di complicanze, indipendentemente dallo stato vaccinale. Ovviamente sarà compito del medico Usca o del Medico di medicina generale segnalare il paziente al centro di riferimento (nella nostra Azienda sono i reparti di Malattie infettive) che poi in base ad una serie di valutazioni deciderà il trattamento più appropriato. Oggi la Regione Toscana ha distribuito alle farmacie ospedaliere un approvvigionamento di Paxlovid che si aggiunge agli altri trattamenti.
Ad Arezzo sono arrivati i primi 150 trattamenti che già da domani potranno essere utilizzati. Rimane sempre, per tutti questi farmaci, l’importanza di una somministrazione precoce, nello specifico anche paxlovid, come molnupiravir, entro cinque giorni dalla comparsa dei sintomi.”

Articoli correlati