17, Giugno, 2024

Appuntamento prenotato al Serristori, un messaggino sul cellulare per ricordarlo ai pazienti

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

La Asl Toscana Centro ha esteso anche all’ospedale figlinese il sistema di invio di sms per ricordare data e ora di appuntamenti prenotati: l’obiettivo è di ridurre le liste di attesa, abbassando il numero di prestazioni prenotate ma non effettuate

Si estende anche all'ospedale Serristori di Figline il servizio dell’Azienda Sanitaria che ricorda ai cittadini gli appuntamenti per visite ed indagini diagnostiche. Da questa settimana chi ha prenotato al presidio valdarnese un appuntamento, riceverà sul display del telefono cellulare un breve messaggio con la data della prenotazione e i numeri da chiamare nel caso di disdetta.

Il servizio, ormai attivo da un anno e che prima riguardava solo una cinquantina di prestazioni effettuate in una decina di presidi territoriali, si sta quindi estendendo a tutte le strutture sanitarie dell’area fiorentina. Ogni giorno la Asl invia circa 1500 sms per ricordare ai cittadini appuntamenti per visite ed indagini diagnostiche.

L'obiettivo è abbattere le liste di attesa: ricordare l'appuntamento, infatti, permette nel caso il paziente decida per una disdetta di liberare un posto in lista d’attesa a favore di un’altra persona ed evitare il pagamento della sanzione amministrativa: coloro che prenotano e non annullano l’appuntamento 48 prima della data stabilita sono, infatti, tenuti al pagamento di quello che solitamente si chiama “malum”.

Il testo del messaggio, che arriva sette giorni prima, oltre a ricordare l’appuntamento contiene anche informazioni su come fare per disdire la prenotazione: le disdette possono avvenire 24 ore su 24, tramite il numero 199175955 da rete mobile o 840003003 da rete fissa; on linedal sito www.asf.toscana.it. Negli orari di apertura dei Cup la disdetta è possibile recandosi direttamente gli sportelli territoriali, delle farmacie, delle associazioni di volontariato.
 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati