09, Agosto, 2022

Aperto un bando della Regione per l’edilizia popolare. Il Comune di Figline e Incisa raccoglie le adesioni fino al 31 dicembre

Più lette

In Vetrina

Il plafond sarà di 25 milioni di euro con lo scopo di andare incontro all’emergenza abitativa in un periodo di crisi come quello di oggi

La Regione Toscana mette a disposizione 25milioni di euro con la delibera di giunta n.772 del 23 settembre scorso, per cercare di fornire un maggiore aiuto ai cittadini che si trovano in una situazione di emergenza abitativa.

Il plafond è destinato a tutta la regione con una particolare attenzione ai complessi residenziali nuovi o recuperati, complessi residenziali destinabili all'edilizia residenziale pubblica con alcune opere di riadattamento.

Il Comune di Figline e Incisa accoglie le richieste fino alla fine dell'anno:

"È un'occasione molto importante per il nostro territorio – ha spiegato l’assessore alle Politiche sociali, Ottavia Meazzini -, perché l'acquisizione di nuovi immobili da parte della Regione permetterà, se gli immobili presenti avranno le caratteristiche richieste, di arricchire il patrimonio immobiliare dei Comuni, permettendo di destinare un maggior numero di case popolari a chi ne ha veramente bisogno".

L'individuazione degli immobili avverrà dopo il 31 dicembre da parte della Regione, che valuterà le richieste di interesse pervenute dai comuni. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito della Regione e su quello del Comune di Figline e Incisa.
 

Articoli correlati