31, Maggio, 2024

Al termine le opere di manutenzione di alcuni edifici scolastici in vista del nuovo anno. Due nuove classi dell’Infanzia al plesso del Giglio

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il punto della situazione sui progetti di manutenzione agli edifici scolastici nel comune di Montevarchi: terminati i lavori all’Isidoro del Lungo, alla Secondaria dell’Istituto “Mochi” di Levane e al plesso del Giglio, dove sono state attivate due nuove classi dell’Infanzia. Opere in corso al Pestello. Obiettivo: intervenire anche in altri edifici scolastici entro il prossimo anno

Interventi su alcuni plessi scolastici ormai in fase conclusiva, come annunciato dal sindaco di Montevarchi Francesco Maria Grasso, che ha commentato il punto della situazione e gli obiettivi da perseguire entro il prossimo anno per altri edifici scolastici del territorio. Dalla prossima settimana gli alunni delle scuole interessate avranno una struttura e delle aule migliorate.
 
“Il primo giorno di scuola, lunedì 15 settembre, inaugureremo la scuola Secondaria di primo grado di Levane, dopo un’importante opera di completa ristrutturazione che ha interessato anche resede e palestra” – ha illustrato il primo cittadino di Montevarchi – “Il 22 sarà il turno della Primaria dell’Isidoro del Lungo, mentre la settimana successiva, il 27 settembre, il complesso delle Magiotti e del Giglio. Inoltre, è stato finanziato il progetto per la scuola dell’Infanzia del Pestello per la quale è già iniziato l’appalto”.
 
Tra le novità annunciate dal sindaco, la ristrutturazione del plesso del Giglio ha interessato anche gli spazi interni per ottenere aule in più per due nuove classi dell’Infanzia, che saranno già attive da questo anno scolastico: “Non sono sperimentali, ma ordinarie, statali, nell’organico del Ministero. Per il prossimo anno abbiamo già richiesto anche la terza”.
 
Soddisfatto il sindaco che ha ringraziato l’amministrazione, gli organi, gli uffici, i tecnici e il personale “che hanno il merito di essere riusciti a realizzare e portare avanti i progetti, trovare i finanziamenti per arrivare alla loro realizzazione. Un plauso a loro, perché tutto questo lavoro è stato fatto all’interno della macchina amministrativa comunale”.
 
I lavori di recupero e manutenzione delle scuole del territorio non finiscono: obiettivo è intervenire per rimettere a nuovo anche altri edifici entro i prossimi 12 mesi circa: “In particolare abbiamo chiesto i finanziamenti per la scuola Primaria di Levane, poi c’è l’intenzione di operare sulla Primaria del Pestello e sull’Infanzia di Rendola, oltre alla scuola di Levanella”, ha concluso Grasso.
 

Articoli correlati