28, Settembre, 2022

1377-2022, il primo settembre Terranuova celebra i 685 anni dalla sua fondazione. Quattro giorni di iniziative

Più lette

In Vetrina

1° settembre 1337 – 1° settembre 2022: Terranuova celebra e festeggia il 685° anniversario della sua fondazione con la posa della prima pietra. Terranuova deve la sua origine alla decisione della Repubblica Fiorentina di costruire un nuovo insediamento fortificato in Valdarno, oltre ai paesi di San Giovanni e Castelfranco, per accogliere le popolazioni dei borghi vicini in unica “terra murata” e per consolidare la propria egemonia in una zona contesa tra guelfi e ghibellini. Per l’occasione l’Amministrazione comunale ha organizzato quattro giorni di iniziative. (Il programma)

Lo storico Giovanni Villani ricorda che la costruzione della “terra nuova” iniziò il primo settembre 1337: «in calen (ovvero il primo giorno del mese secondo il calendario romano) di Settembre 1337, il comune di Firenze ordinò e fece cominciare in Valdarno in fra quelle terre nel piano di Giuffrena [Ciuffenna] in luogo proprio del comune di Firenze una terra, e puosele nome castel Santa Maria, faccendovi tornare dentro uomini di tutte le ville e terre d’intorno con certa franchigia e immunità, per torre in perpetuo ogni giurisdizione e fedeltà a’ detti conti [Guidi]».

“Le origini di Terranuova, la sua storia, l’identità sociale e le personalità della cultura che l’hanno resa illustre – ha detto il Sindaco, Sergio Chienni – meritano di essere omaggiate e ricordate, con questa ricorrenza desideriamo che entrino a far parte del patrimonio culturale di tutti coloro che risiedono a Terranuova. Per festeggiare insieme la nascita della nostra città – ha aggiunto il Sindaco – abbiamo programmato quattro giorni di iniziative ed eventi, a cominciare da una seduta straordinaria giovedì 1° settembre, alle ore 18, del Consiglio comunale con consegna delle onorificenze “Poggio Bracciolini”, alla presenza del Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. Dalle 19 in piazza della Repubblica saranno presenti i pub e alle 21.30 inizierà lo spettacolo musicale “Una notte a Terranuova” con l’esibizione di gruppi musicali che si alterneranno sul palco. Nei tre giorni successivi, il 2, il 3 e il 4 settembre sono in programma iniziative pubbliche con la preziosa collaborazione delle associazioni del territorio per l’impegno profuso per l’organizzazione della manifestazione”.

“Ci tengo a ricordare – ha concluso il primo cittadino – la presentazione del libro di Carlo Fabbri, sabato 3, alle ore 17.30 in aula consiliare, “Terranuova nel ‘900”, un racconto per immagini che parla di noi, della nostra comunità, in un percorso che si snoda lungo tutto il secolo scorso”.

Articoli correlati