04, Marzo, 2024

“Pacchetto scuola”, cento le domande pervenute. I fondi regionali non bastano: il Comune ci mette altri soldi

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Sono state 100, in tutto, le domande ammesse al bando del comune di Rignano per il “Pacchetto scuola”, che prevede un incentivo economico in favore delle famiglie di ragazzi che frequentano la scuola media inferiore o superiore. Un numero importante, dunque, e visto che il bando prevedeva come contributo minimo regionale per ciascun
avente diritto un importo di 200 euro, sarebbero stati necessari 20mila euro per rispondere alle domande di tutti.

Al comune di Rignano, però, la Regione ha assegnato un importo pari a € 15.242,56, non sufficienti a coprire tutte le domande. Il comune ha deciso di non abbassare il contributo per ciascuna famiglia, nonostante sia “in corso di approvazione un nuovo provvedimento regionale ai sensi del quale sarà possibile, nell’ambito dell’autonomia di ciascun Ente locale, diminuire l’importo minimo regionale da 200,00 € a 150,00 €”.

E dunque l’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Certosi, ha deciso di stanziare la cifra rimanente con fondi propri: contribuirà dunque con 4.757,44 euro per portare il totale ai 20mila euro necessari per pagare il contributo a tutte le famiglie ammesse. L’erogazione degli importi alle famiglie avverrà a gennaio; coloro che hanno scelto la riscossione diretta presso la Tesoreria dell’Ente potranno farlo entro il termine ultimo del 24 marzo.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati