30, Gennaio, 2023

Serristori, dopo i sopralluoghi la Soprintendenza sollecita interventi. Il Comitato: “Amministrazione incapace”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Comitato e Lista Salvare il Serristori attaccano l’amministrazione comunale dopo l’esito dei sopralluoghi compiuti da Soprintendenza e Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale. “Ci auguriamo che i responsabili del lassismo e l’incuria, Asl e Comune, provvedano quanto prima alla ristrutturazione degli immobili”

"Ringraziamo la Soprintendenza ed i Carabinieri della Tutela Patrimonio Culturale per l’attenzione e la solerzia dimostrata, e ci auguriamo che i responsabili del lassismo e dell’incuria di questo Patrimonio pubblico che è il Serristori, cioè Asl e Amministrazione comunale, provvedano quanto prima alla ristrutturazione degli immobili". Così il Comitato e la Lista Salvare il Serristori commentano l'esito dei sopralluoghi compiuti un mese fa nel complesso dell'ospedale figlinese, proprio a seguito della denuncia presentata dallo stesso Comitato. 

Nella relazione della Soprintendenza, come riporta la nota di Salvare il Serristori, “… si rileva che in effetti sia il complesso della ex Villa di San Cerbone (attuale Ospedale Serristori) sia l'edificio dell'ex Lazzaretto, entrambi assoggettati a tutela culturale, necessitano di adeguati interventi conservativi […] Pertanto, nel richiamare la proprietà all'ottemperanza degli obblighi di cui all'art. 30 del D.Lgs. 42/2004, si sollecita l'attuazione di adeguati interventi conservativi anche mediante le procedure d'urgenza previste dall'art. 27 del medesimo D.Lgs. 42/2004. Restano comunque salve le sanzioni di cui alla Parte Quarta del D.Lgs. 42/2004 e le responsabilità connesse all'art. 733 del codice Penale.”

Dieci giorni fa, era stata proprio la prima cittadina Giulia Mugnai a puntare il dito sull'Azienda sanitaria, per gli "inaccettabili ritardi" nelle opere di potenziamento e riqualificazione del Serristori. Ma Comitato e Lista attaccano l'Amministrazione comunale: "Questa vicenda dimostra ancora una volta l’incapacità di questa Amministrazione, e della sindaca Mugnai, che in questi quattro anni di governo del Comune non è stata capace di tutelare l’Ospedale Serristori e far rispettare gli impegni sottoscritti  dalla Asl e dai Sindaci del Valdarno fiorentino nel 2013, che prevedevano il potenziamento dei servizi e la ristrutturazione del Presidio Ospedaliero, così come non è stata in grado di portare a termine quelle opere fondamentali per la qualità della vita del nostro paese: Lambruschini, terzo lotto della Variantina, piazza Marsilio Ficino per fare alcuni esempi". 

 

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati