05, Febbraio, 2023

Serristori, Comitato: “Dopo il caso del quindicenne salvato ‘fuori orario’ al Serristori lo stop dei malati al pronto soccorso viene ora anticipato alle 18.30”

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

L’intervento del Comitato in difesa del Serristori: “E’ uno schiaffo morale alla sindaca e alla cittadinanza

Sulla questione Serristori interviene il Comitato in difesa del Serristori: "Dopo il caso del quindicenne in crisi respiratoria salvato dagli infermieri 'fuori orario' la questione della chiusura notturna del Pronto Soccorso del Serristori diventa ancora più drammatica, visto l’indicazione emanata oggi dall’Azienda sanitaria di non accettare più i malati nel Pronto Soccorso di Figline dalle 18,30 in poi".

Il caso a cui si riferisce il Comitato è quello di un 15enne portato dal padre al pronto soccorso del Serristori dopo le 20.00 per una grave crisi respiratoria dovuta a choc anafilattico e salvato dai sanitari.

"Questo nuovo provvedimento, preso nell’ambito della riorganizzazione della gestione del pronto soccorso dell’Ospedale Serristori" rende ancor più critica la situazione dei cittadini che finora dovevano sopportare il disagio di una chiusura notturna programmata alle ore 20,00. Sul piano politico gestionale della sanità pubblica, l’ultima decisione dell’Azienda sanitaria non è solo uno schiaffo morale nei confronti del pensiero espresso solo ieri dalla sindaca Mugnai (che chiedeva la riapertura del pronto soccorso nelle 24 ore), ma rappresenta una sfida a tutta la città, alle rappresentanze politiche e sindacali, e alle associazioni che si sono battute per il ripristino di tutti i servizi al Serristori".

"A questo punto il Comitato Serristori chiede di unire tutte le forze del Valdarno Fiorentino per contrastare questa ultima e scellerata decisione dell’azienda sanitaria. Ora è il momento in cui gli Amministratori pubblici, i partiti politici di governo e di opposizione, sindacati, medici e operatori sanitari, devono unirsi per richiedere alla Direzione Sanitaria della USL Toscana Centro una data certa affinché al Serristori vengano ripristinati i seguenti servizi: reintegro dei medici previsti in organico e del personale infermieristico e OSS mancante; Pronto Soccorso H24; Week Surgery; Sub Intensiva; Attività chirurgica, Cardiologia; Diagnostica radiologica; Endoscopia digestiva; Attività oncologiche e oncoematologiche; Servizio farmaceutico interno; Servizio ristoro – riapertura Bar".

 

 

 

Articoli correlati