16, Giugno, 2024

Vivace e contemporaneo: nella stagione del Teatro Excelsior tanti spunti di riflessione. E un’attenzione anche alle famiglie

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Un teatro vivo e vivace, al passo con i tempi, punto di riferimento per tanti appassionati anche grazie al grande lavoro dei volontari che lo animano: è l’Excelsior di Reggello, che anche quest’anno ha presentato al pubblico una stagione particolarmente ricca, definendola una “stagione senza prudenza”. Il prossimo appuntamento è per venerdì 3 marzo alle 21.15 con ‘Smarrimento’, che vede protagonista Lucia Mascino, attrice italiana molto conosciuta. Ma ci sono ancora altri tre spettacoli in programma, più uno dedicato ai bambini.

Abbiamo parlato della stagione, e del teatro, con Simona Gonnelli, Direttore artistico dell’Excelsior insieme a Stefano Baldini. “Abbiamo presentato anche quest’anno una stagione teatrale che offre uno sguardo sul contemporaneo. Abbiamo compagnie di professionisti, di grande livello, che portano sul palco temi attuali, proponendo un teatro che fa riflettere, ma allo stesso tempo è vivace, coinvolgente. Abbiamo anche grandi nomi del nostro teatro, penso ad esempio a Lucia Mascino, protagonista venerdì prossimo; e allo stesso tempo promuoviamo il teatro emergente, infatti siamo tra i giurati del premio In-Box che sostiene le compagnie di teatro contemporaneo offrendo loro palcoscenici e visibilità, premiando la qualità delle loro produzioni”.

Non solo: “Nella nostra stagione non manca mai l’attenzione ai richiami della storia; in questo caso, ad esempio, emblematico è ‘L’ultima estate. Falcone e Borsellino 30 anni dopo’, omaggio ai due magistrati, scritto sul testo originale di Claudio Fava, ex Presidente della commissione antimafia in Sicilia e già autore della sceneggiatura ‘I Cento passi’. Sarà in scena venerdì 17 marzo, e si tratta di uno dei vincitori del premio In-Box 2022”. Gli ultimi due spettacoli in cartellone saranno all’insegna della fantasia: il 5 aprile Liv Ferracchiati proporrà ‘Uno spettacolo di fantascienza’ ed il 5 maggio Les Moustaches che proporranno ‘La difficilissima storia della vita di Ciccio Speranza’.

Questa stagione all’Excelsior è stata pensata anche per le famiglie: “Con Tout Publìc abbiamo proposto tre appuntamenti: due si sono già tenuti, il terzo è in programma domenica 12 marzo. Si tratta di ‘Cappuccetto rosso’, la famosa fiaba rivisitata in uno spettacolo che unisce teatro e danza, molto suggestivo. Per noi il teatro per famiglie è una sfida, un punto di forza che vogliamo incrementare: crediamo che sia importante far conoscere la magia del teatro ai più piccoli, e speriamo di trovare un ritorno sempre maggiore, un coinvolgimento forte da parte delle famiglie”.

Il Teatro Excelsior di Reggello, che lavora insieme a Fondazione Toscana Spettacolo con il sostegno del Comune di Reggello e del Credito Cooperativo Valdarno Fiorentino Banca di Cascia, non esaurisce le sue attività con la stagione teatrale. Fin dalla nascita, nel 1993, infatti, il Teatro Excelsior è ‘tana’ della Compagnia dell’Orsa: il nome stesso della compagnia ricorda il legame profondo con il territorio, essendo ispirato all’orso dello stemma del comune di Reggello che, secondo una leggenda, era in realtà un’orsa. La Compagnia è fucina inesauribile di idee, progetti, corsi, sempre animati dall’amore per il teatro.

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati