24, Aprile, 2024

Terranuova nel Mediceo: una giornata di studi per scoprire la sua storia

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Il prossimo sabato 23 marzo, il Comune di Terranuova Bracciolini con l’Accademia valdarnese del Poggio, l’Associazione D’Arno, ProArtibus e ProLoco Terranuova organizzerà una giornata di studi intitolata “Terranuova nello Stato Mediceo, secoli XVI – XVIII”. L’evento, che avrà luogo presso la sala consiliare in via Poggio Bracciolini 3/b, sarà patrocinato dalla Regione Toscana e avrà il contributo del Consiglio regionale. Per chi non riuscisse a venire in presenza, il convegno sarà disponibile in diretta streaming anche a questo link. 

L’obiettivo di questa giornata di studio è approfondire la storia del territorio di Terranuova Bracciolini, centro ricco di interessanti sviluppi istituzionali, economici e sociali. Il territorio di Terranuova, grazie alla sua vicinanza a Firenze, ha conosciuto un fiorente sviluppo durante l’età moderna, anche se è stato poco indagato dalla storiografia.

Secondo i curatori scientifici, Giulia Cicali e Francesco Martelli, Terranuova è stato considerato un “centro minore” non per un’accezione negativa, ma per classificarlo all’interno di una tassonomia dei borghi toscani, caratterizzati da una certa dimensione demografica, istituzioni locali, e un tessuto economico e sociale articolato. Il progetto – nell’ambito della IX edizione del Capodanno dell’Annunciazione – nasce dalla volontà di approfondire la storia del nostro territorio, un “centro minore” poco indagato dalla storiografia ma ricco di elementi di grande interesse, anche grazie alla sua vicinanza a Firenze a cui non solo deve la sua fondazione ma il suo fiorente sviluppo durante tutta l’età moderna.”

I curatori:“Se Terranuova viene definito centro minore dalla letteratura scientifica, non è certo con connotazione riduttiva, ma per classificarla all’interno di una ormai consolidata tassonomia  dei  borghi toscani, con specifico riferimento ad una fascia di abitati che, pur avendo dimensioni ridotte rispetto alle città, o alle “quasi città”, si caratterizzavano comunque  per una certa dimensione demografica, la presenza di istituzioni locali strutturate sia civili che ecclesiastiche e di un tessuto economico e sociale sufficientemente vario e articolato”.

Concludono:” In ragione delle sue più eclatanti peculiarità storiche, gli studiosi si sono  concentrati finora principalmente su due aspetti: l’essere una delle “terre nuove”  fondate con maggior successo dalla Repubblica fiorentina nella prima metà del XIV secolo e l’aver dato i natali successivamente a personaggi di grande rilievo, quali il celebre umanista  Poggio Bracciolini nel Quattrocento, e, nel secolo successivo, a Bartolomeo Concini, principale segretario del duca Cosimo I de’Medici e capostipite di una dinastia di uomini d’apparato”.

La giornata di studi si concentrerà sugli sviluppi istituzionali, economici, sociali, e sul tessuto urbano, architettonico e artistico di Terranuova durante i due secoli di vita nel periodo mediceo. Saranno coinvolti studiosi di riconosciuta competenza nei vari settori di indagine, che copriranno tematiche quali istituzioni, attività economiche, società locale, sviluppo urbano, architettura e committenza artistica.

Caterina Barbuti, assessore alla cultura spiega il programma della Giornata di Studi e le sue finalità: “Il programma della giornata prevede interventi di importanti figure storiche, storici dell’arte e urbanisti, che esamineranno vari aspetti della vita a Terranuova tra il XVI e il XVIII secolo. Proseguirà domenica 24 marzo con una visita guidata alle raffigurazioni dell’Annunciazione nel comune di Terranuova Bracciolini, un’occasione per approfondire ulteriormente la storia e l’arte legate al territorio.”

Per ulteriori informazioni e prenotazioni per la visita guidata, si prega di contattare il Comune di Terranuova Bracciolini.

Articoli correlati