02, Marzo, 2024

Nel giardino dell’Abbazia di Soffena torna “Pratomagnomo”: due giorni con gli gnomi per il divertimento e per l’ambiente

Articoli correlati

In Vetrina

Più lette

In Vetrina

Due giorni dedicati ai più piccoli e alle loro famiglie, nella splendida cornice del parco dell’Abbazia di San Salvatore a Soffena, a Castelfranco: sabato 20 e domenica 21 maggio torna infatti per la seconda edizione “Gnomi in festa – Pratomagnomo”, un progetto pensato non solo come momento di festa e divertimento, ma anche per promuovere i temi della tutela ambientale e dell’educazione alla dimensione fantastica e creativa.

Dopo il successo dello scorso anno, con oltre tremila presenze, il comune di Castelfranco Piandiscò con l’assessorato alla cultura ha deciso dunque di rinnovare questo evento in collaborazione con Fondazione Toscana Spettacolo onlus, con l’Associazione culturale I Guardiani dell’Oca, con la Direzione regionale Musei della Toscana e le Proloco di Faella e Castelfranco, le associazioni culturali e di volontariato del territorio. Questa edizione ha ricevuto il sostegno della Regione Toscana, di Publiacqua e Banca Valdarno, ed è realizzata con il contributo di Fondazione Cassa Risparmio Firenze nell’ambito del Bando Arte – Attività artistiche 2023.

Una formula collaudata, quella nata dalla Festa internazionale degli Gnomi che si tiene ogni anno in Abruzzo, qui viene replicata nella cornice del Progetto Paesaggio Comune e propone, ai piedi del Pratomagno, un intero fine settimana di spettacoli, laboratori, divertimento all’insegna della fantasia, ma anche mercatino artigianale e street food. QUI TUTTO IL PROGRAMMA.

“Dopo il successo della prima edizione – ha detto l’assessora alla cultura, Angela Fortunato – abbiamo deciso di replicare e con grande soddisfazione presentiamo l’edizione 2023. Ringraziamo FTS che ha condiviso con noi questa manifestazione, I Guardiani dell’Oca che riportano qui gnomi e folletti, spettacoli, falconieri e molto altro ancora”.

“Questo che ospita Pratomagnomo è uno scenario prestigioso – ha sottolineato il sindaco Enzo Cacioli – quello della Badia di Soffena e del più ampio panorama del Pratomagno. Questa manifestazione nasce da una importante sinergia fra istituzioni e associazioni, e per noi è un momento davvero importante”.

“In questa seconda edizione – ha spiegato la Direttrice di FTS, Patrizia Coletta – ci sarà una vera ricchezza di spettacoli, laboratori, iniziative nel segno dell’immaginario magico dello gnomo. Il tutto incentrato sull’educazione all’ambiente, sulla valorizzazione dei luoghi, un messaggio che parte proprio dal coinvolgimento dei più piccoli e delle loro famiglie”.

 

 

Glenda Venturini
Glenda Venturini
Capo redattore

Articoli correlati